giovedì 22 settembre 2016

Recensione: Torna da me

Buongiorno miei carissimi lettori =D oggi finalmente riesco a pubblicare questa recensione. Scriverla è stato molto difficile, perché Torna da me è un libro emozionante e mi ha fatto soffrire. Quando i libri riescono a fare tutto ciò e a spiazzare un lettore non credo ci siano molte parole per potergli rendere giustizia. Quindi spero comunque di riuscire a farvi capire cosa significa leggerlo.


TORNA DA ME
BOOKME | 320 pp. | €12,90
Un’auto militare ferma sotto casa alle sette del mattino. Non può significare nulla di buono, soprattutto se sia tuo fratello che l’amore della tua vita sono soldati impegnati in una rischiosa missione in Afghanistan. Quando Jenna Kingsley, diciott’anni appena compiuti, occhi verdissimi e un viso tutto lentiggini, apre la porta al cappellano dei Marine in alta uniforme, il mondo le crolla addosso in un istante. Mentre il cuore batte a mille, il suo pensiero vola all’estate appena trascorsa. Quella in cui lei e Kit, migliore amico di suo fratello Ridley, sono caduti l’una nelle braccia dell’altro. Sono anni che Jenna stravede segretamente per Kit, bello e sexy da togliere il fiato, e proprio adesso che lui ha scoperto di ricambiarla, l’idea di perderlo è insopportabile. E pazienza se il padre, l’inflessibile Colonnello Kingsley, non fa mistero dell’odio che, per motivi mai davvero chiariti, nutre per il ragazzo. Mentre Jenna si prepara a ricevere la tragica notizia dalle labbra del cappellano, un’unica, atroce domanda le martella in testa: chi dei due è morto? Suo fratello Ridley oppure Kit?


Fin da quando ho saputo dell’uscita di Torna da me ho sentito un richiamo da parte di questo libro. Ho capito che non avrei potuto aspettare ancora molto per leggerlo. Così quando l’ho avuto tra le mani, ho dovuto iniziarlo immediatamente. 
Credo che Torna da me sia uno di quei libri che ha bisogno di essere letto, lentamente, assaporandolo pagina dopo pagina e facendosi trasportare dalle emozioni. Perché è un libro drammatico, maturo e che lascia inerme davanti a tanta tristezza.


Non credo ci sia molto che possa dire sulla storia, la trama riassume perfettamente il fulcro centrale del libro e io rischierei solo di rovinarvi la lettura. Unica cosa che mi permetto di dire, riguarda l’ultima domanda della trama: Suo fratello Ridley oppure Kit?
È la domanda che accompagnerà per buona parte del libro il lettore, che si ritrova a leggere avidamente le pagine per poter arrivare a dare una risposta e capire. Perché fino a metà della storia, non sapremo cosa è successo, e a chi. Mila Gray, attraverso un lungo flashback, è riuscita a trasmettere ansia ai lettori e paura. Paura di quello che ci riserva la storia. Paura di stare male come Jenna.



Quella di Torna da me non è solo una storia d’amore, è molto di più. È un tumulto di emozioni contrastanti che si alternano per tutto il libro. È la storia di Jenna, ma anche di suo fratello e del suo fidanzato. Tre vite spezzate in un solo giorno, che cambierà tutto.
Leggere questo libro non è affatto facile, fa male e vi sconvolgerà. Ma io voglio consigliarlo a tutti, ad ogni tipo di lettore. Perché Torna da me è un libro in grado di trasmettere tanto, che ti entra dentro come pochi sanno fare.
Leggetelo, leggetelo durante la pausa pranzo, prima di dormire, in veranda, dovunque e in qualsiasi momento. Ma prendetevi qualche giorno per dedicarvi a questo libro.








VOTO:



2 commenti:

  1. Ciao! Anch'io ho letto e adorato questo libro, concordo con il tuo pensiero quando dici che questo libro andrebbe comunque letto!

    Ps. È la prima volta che leggo il tuo blog, e complimenti perché mi piace davvero molto. Mi sono appena unita ai tuoi lettori fissi, se ti va di passare da me, ti aspetto con molto piacere qui: https://booksinkensingtongardens.blogspot.it ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao e benvenuta :D sono felice di sapere che è piaciuto anche a te. È davvero un bellissimo libro!
      Passo subito da te ^^

      Elimina



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...