domenica 27 dicembre 2015

Natale 2015: Saghe, what else?

Buona Domenica a tutti e buona continuazione di festeggiamenti! Sarete fortunati oggi? Intanto vi proponiamo alcune saghe da iniziare o commentare insieme ^^

Le cronache di Narnia 

Serie di sette romanzi per ragazzi di genere fantasy scritti da C. S. Lewis. Presentano le avventure di un gruppo di bambini che giocano un ruolo centrale nella storia del reame di Narnia, dove gli animali parlano, la magia è comune ed il Bene è in lotta con il Male. Oltre alle numerose tematiche cristiane, la serie prende in prestito anche personaggi e le idee della mitologia greca e romana, come pure dai racconti tradizionali britannici e dalle fiabe irlandesi



Harry Potter
Serie di romanzi fantasy suddivisa in 7 volumi, ideata dalla scrittrice J. K. Rowling all'inizio degli anni novanta e concretizzata tra il 1997 e il 2007.  L'opera, ambientata nell'Inghilterra degli anni novanta, descrive le avventure del giovane mago Harry Potter e dei suoi migliori amici, Ron Weasley ed Hermione Granger. L'ambientazione principale è la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, dove vengono educati i giovani maghi del Regno Unito e non solo.

Hunger Games


Serie di 3 romanzi del genere distopico-fantascientifico. Narra le avventure di Katniss e della sua valenza simbolica per gli abitanti di Panem: una ghiandaia imitatrice per la rivolta, per la speranza, per la pace.  



Percy Jackson
Saga letteraria di genere fantasy scritta da Rick Riordan. La serie si compone di 5 libri basati prevalentemente sulla mitologia greca pur essendo ambientati negli Stati UnitiIl protagonista della saga è un ragazzo di nome Perseus Jackson, da tutti chiamato Percy, che a 12 anni scopre di essere un semidio (o mezzosangue) figlio di Poseidone, dio del mare. Infatti gli antichi dèi greci non sono scomparsi, ma si sono trasferiti negli Stati Uniti d'America e il Monte Olimpo, dove essi dimorano, si trova a New York, ancorato al seicentesimo piano dell'Empire State Building. Nel corso della serie Percy, assieme agli amici Annabeth, Grover, al fratellastro Tyson (figlio di Poseidone e di una ninfa), Talia (figlia di Zeus resuscitata grazie al Vello d'oro) e Nico Di Angelo (figlio di Ade), si troverà a combattere contro i Titani, per impedire che essi spodestino gli dei e conquistino il mondo.

Il cimitero dei libri dimenticati
Ma l'idea che aveva per il Cimitero dei Libri Dimenticati era troppo maestosa per essere contenuta in un unico libro: ne sarebbe venuto "un libro troppo grande, come una piccola foca che non sai dove mettere", scherza Zafón. Per questo ha pensato a una tetralogia: "Mi sono detto di smembrarlo in quattro libri, tipo un labirinto con porte comunicanti e in modo che da dovunque si iniziasse la lettura potesse andare bene. Ciascun libro avrebbe dovuto avere il territorio e un suo narratore. Ne L'ombra del vento c'è Julian Carax, ne Il gioco dell'angelo David Martín, ne Il prigioniero del cielo c'è ancora Martín ma è come se scrivesse Fermín. L'incipit e la fine li ho avuti chiari da subito, ma in mezzo le porte erano aperte: questo progetto doveva essere un puzzle"

Le cronache del ghiaccio e del fuoco
Cronache del ghiaccio e del fuoco (A Song of Ice and Fire) è una serie di romanzi fantasy scritti dall'autore statunitense George R. R. Martin.  La storia si svolge in un mondo immaginario composto da due continenti principali, Westeros e Essos, dove la civilizzazione è di tipo feudale e la magia e le creature leggendarie(come i draghi) sono esistite ma si reputa siano scomparse. In questo mondo si intersecano tre linee narrative principali: le lotte intestine tra casate nobiliari per l'ottenimento del trono di Westeros, il risveglio nel nord del reame di una razza di creature appartenenti alle leggende, e le peripezie dell'ultima erede della dinastia regnante di Westeros in esilio nel continente orientale per riottenere il trono. Ogni capitolo è presentato attraverso il punto di vista di uno dei personaggi principali. Essi sono spesso ambigui sul piano morale e gli intrighi politici e i ribaltamenti di fronte sono frequenti. I temi trattati sono più sobri e realistici rispetto al fantasy tradizionale, con la violenza e la sessualità che rivestono un ruolo importante.
Il commisario Montalbano
Salvo Montalbano è un personaggio immaginario, letterario e televisivo, protagonista dei romanzi polizieschi di Andrea Camilleri e delle serie televisive derivate. Montalbano è un commissario di polizia che svolge le sue funzioni nell'immaginaria cittadina di Vigata, sulla costa siciliana. I racconti sono caratterizzati dall'uso di un italiano fortemente contaminato da elementi della lingua siciliana e da un'ambientazione siciliana particolarmente curata.


Una serie di sfortunati eventi
Ciclo di romanzi per ragazzi scritto da Lemony Snicket ed illustrato da Brett Helquist. La serie narra le sfortunate vicende dei tre orfani Violet, Klaus e Sunny Baudelaire che, persi i genitori in un incendio, vengono affidati alle cure del tutore Conte Olaf, il quale si rivela però un personaggio malvagio che vuole impossessarsi del loro vasto patrimonio economico; la fuga dal loro antagonista dà inizio alle peripezie affrontate dai tre fratelli per difendersi e scoprire i misteri collegati alla morte dei genitori, aiutati solo dal loro impegno, dalle doti naturali e dai trigemini Pantano, un altro gruppo di orfani che condivide una storia simile a quella dei Baudelaire.
Il signore degli anelli
Romanzo high fantasy epico scritto da John Ronald Reuel Tolkien e ambientato alla fine della Terza Era dell'immaginaria Terra di Mezzo- La narrazione comincia dove si era interrotto un precedente romanzo di Tolkien, Lo Hobbit, e l'autore usa lo stratagemma dello pseudobiblium per collegare le due storie: nella fictio della storia, entrambi i romanzi sono in realtà una trascrizione di un volume immaginario, il Libro Rosso dei Confini Occidentali, un'autobiografia scritta a quattro mani da Bilbo Baggins, protagonista di Lo Hobbit, e da Frodo, il protagonista del Signore degli Anelli. Questo secondo romanzo, tuttavia, si inserisce in un'ambientazione di più ampio respiro rispetto a quella del primo, costretto dai limiti della favola per bambini, attingendo a quel vasto corpus storico,mitologico e linguistico creato ed elaborato dall'autore nel corso di tutta la sua vita. Il Signore degli Anelli narra della missione di nove Compagni, la Compagnia dell'Anello, partiti per distruggere il più potente Anello del Potere, un'arma che renderebbe invincibile il suo malvagio creatore Sauron se tornasse nelle sue mani, dandogli il potere di dominare tutta la Terra di Mezzo.
Altre saghe:
 
   
 

Quali di queste saghe avete letto? Quali vorreste iniziare?


I numeri estratti della giornata sono: 

46 (il denaro)
72 (lo stupore)
7 (il vaso)

6 commenti:

  1. Ce le ho quasi tutte queste saghe! ;) per ora ho fatto terno, sperando che nessuno abbia fatto quaterna

    RispondiElimina
  2. Una saga che non inizierei mai e quella di Herry potter e Twilight ok adesso uccidetemi ma secondo me non ha senzo iniziarla dopo aver visto i film stessa cosa per il signore degli anelli e hunger game. Ammetto di amare follemente il trono di spade e Tirion pero anche in questo contesto dopo avr visto il film non me la sentirei di inizarla XD

    RispondiElimina
  3. Mi piacerebbe iniziare la saga di Harry Potter. Non l'ho mai letto e cominciare non è mai troppo tardi, no?!
    Comunque ho intenzione di leggere anche altre serie come Il cimitero dei libri dimenticati, Percy Jackson e le Cronache del ghiaccio e del fuoco, Il ciclo di Shannara. Ho letto la saga di Twilight e abbandonato quello di Divergent. Sto attualmente leggendo Tolkien in lingua :)

    RispondiElimina
  4. Di quelle elencate ne ho concluse parecchie (strano ma vero!!): "Le cronache di Narnia", "Harry Potter", "Hunger Games", "Il Signore degli Anelli e "Twilight". Della saga di Shannara di Brook ho letto i primi tre cicli (mi mancano quelli più recenti, da "I figli di Armageddon" in poi) e li ho amati follemente. "Il cimitero dei libri dimenticati" devo concluderla con l'ultimo volume, "Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco" idem ma mi manca decisamente più di un solo volume; è che è troppo dispersiva, troppi dialoghi e scene inutili, dopo un po' mi annoia. Della saga di Veronica Roth ho letto solo "Divergent" ma non mi è piaciuto e non credo proseguirò. Tutte le altre mi mancano e ho intenzione di leggerle (specialmente Lemony Snicket) ad eccezione di Fallen che non mi sembra il mio genere...

    RispondiElimina
  5. Io AMO le saghe, in particolar modo amo Harry Potter, Hunger games e Il signore degli anelli anche se quest'ultimo non l'ho letto, ma ho tutte le intenzioni di iniziarlo!

    RispondiElimina
  6. ho amato moltissime saghe di quelle che parli ho letto Harry Potter Il signore degli anelli, Hunger Games, Twilight, Fallen,e Insurgent anche se quella che ho amato di più è Narnia letta parecchio tempo fà quando i miei ragazzi erano piccoli, forse per quello la amo di più perchè è stata una lettura condivisa con loro.

    RispondiElimina



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...