giovedì 8 dicembre 2016

Recensione: Non dirgli che ti manca

Cari lettori oggi vi voglio lasciare una nuova recensione. Ho letto Non dirgli che ti manca qualche settimana fa, ma solo in questi giorni sono riuscita a concludere la recensione, sono super impegnata ultimamente e anche scrivere due righe si sta rivelando difficile. Ma io ce la metto tutta, promesso!
Ringrazio la Newton Compton per avermi inviato questo libro a sorpresa e avermi fatto così conoscere un'autrice veramente brava!

NON DIRGLI CHE TI MANCA
Newton Compton | 448 pp. | €9,90
Isabella è a pezzi. Deve vedersela con un padre di successo, per il quale non c’è un altro futuro possibile se non quello che lui stesso ha immaginato per la figlia. E come se non bastasse, il suo fidanzato, quello che secondo tutti era il ragazzo perfetto, la tradisce spezzandole il cuore. Così decide che è arrivato il momento di cercare la propria strada e trasferirsi da Roma a Bologna per studiare. Ma la vita è sempre pronta a sorprenderti: nel caso di Isabella l’imprevisto si chiama Denis, tatuatissimo batterista dei Bad Attitude. In una notte che cambia tutto, Isabella infrange ogni regola. I due si imbarcano in una relazione turbolenta, fatta di lunghe separazioni, resa complicata dall’insofferenza del padre di lei e dalle insicurezze della ragazza. Nonostante le differenze sociali, quello che Denis e Isabella provano l’uno per l’altra è un sentimento insopprimibile, forte e delicato, violento e dolce allo stesso tempo, qualcosa che va oltre le regole, ma che non sembra destinato a finire, come quelle melodie che entrano nella testa e non se ne vanno più…
Ho ricevuto Non dirgli che ti manca a sorpresa, quindi mi sono dovuta approcciare al libro con estrema cautela, non sapendo ancora in cosa mi sarei imbattuta. Alla fine di questa lettura però posso ritenermi soddisfatta. Per fortuna ho trovato un libro estremamente romantico e dolce, adatto a quei momenti in cui vuoi solo stare sotto le coperte e sognare il grande amore. 
Isabella e Denis, i due protagonisti del libro, mi hanno tenuto compagnia per un paio di giorni ed è stato emozionante leggere la loro storia, fatta di alti e bassi come ogni altra relazione, ma che riesce ad entrare dentro il cuore del lettore e riscaldarlo. 
I due ragazzi si conoscono quasi per caso durante un concerto. Isabella esce da una lunga relazione, finita per un tradimento da parte dell’ex e quando si imbatte in Denis, il bello e affascinante batterista che ha appena sentito suonare, si lascia solamente trascinare dalla passione. Per poi, il giorno dopo, ritrovarsi nel suo letto e rendersi conto di cosa sia successo nelle ore precedenti. L’inizio non è dei migliori, ma vi assicuro che la storia riserva ancora molte sorprese per il dopo. Un amore passionale e puro, quasi idilliaco, fatto di lacrime, ma anche di sorrisi. 
Isabella è una ragazza vivace, piena di sogni ma con una grande paura addosso. La paura di deludere la sua famiglia, in cui il padre è il padrone indiscusso, e contro cui non si può assolutamente andare. Ogni parola, ogni gesto deve essere calibrato per non turbarlo e per preservare la sua “reputazione”. Solo insieme a Denis la protagonista imparerà cosa significa la parola ‘famiglia’, integrandosi nel
gruppo dei Bad Attitude, la band di Denis, che la farà subito sentire a casa e grazie a cui riuscirà finalmente ad apprezzarsi, fino ad arrivare ad aprire gli occhi e dire di no definitivamente al padre.
Questo, messo in secondo piano, è comunque un punto focale del libro, che l’autrice utilizza per rendere più corposa la storia e concentrare l’attenzione anche sul mondo esterno che circonda Isabella.
Ho apprezzato molto i vari personaggi, perché ben caratterizzati e variegati, ognuno ha un motivo di esistere nella storia, senza apparire superfluo. 

«Vorrei poterti scoprire come adesso, con le mie mani sulla tua pelle. Passerei ore a guardarti, a tracciare le linee che uniscono i tuoi nei, a immaginare i disegni che compongono. Ogni volta penso che mi raccontino qualcosa e tu sia meno lontana. Vorrei conoscerti come nessuno ti ha mai conosciuto, perché ti desidero fino ad annientarmi.»
Ma in questa storia così piena di sentimenti, non mancano i difetti, che ho riscontrato durante la lettura. Innanzitutto la lunghezza della storia, ho trovato certi punti prolissi e quasi ho fatto fatica ad
andare avanti. Avrei preferito una storia più breve e più scorrevole.
Inoltre, leggendo il libro spesso mi è salita l’ansia, perché sembra che debba succedere qualcosa di brutto da un momento all’altro, cosa che non è accaduta, però questo mi ha abbastanza inquietata e mi ha portata a non apprezzare totalmente il libro.
Comunque nonostante questo, il libro narra un’ottima storia, pronta a fare emozionare il lettore. Il libro perfetto da leggere la sera davanti il camino. Quindi lo consiglio ai lettori romanticoni e sognatori!


VOTO:



Nessun commento:

Posta un commento



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...