giovedì 16 luglio 2015

Intervista all'autrice: 'E tu quando lo fai un figlio?' di Tiziana Cazziero

Buongiorno a tutti cari lettori, oggi vi parlo di un libro molto interessante e che tratta un argomento molto delicato: E tu quando lo fai un figlio? di Tiziana Cazziero, tratta il tema dell'infertilità, in chiave ironica. Sto leggendo l'eBook proprio in questi giorni e mi sta piacendo molto.
Ho voluto anche intervistare l'autrice, per sapere un po' meglio cosa l'abbia spinta a scrivere un libro così importante.
Quindi non mi rimane che lasciarvi con la segnalazione e le risposte di Tiziana.

E TU QUANDO LO FAI UN FIGLIO?
Tiziana Cazziero | 174 pp. | €0,99
Lei è un’esponente dell’alta finanza, lui un artista, si sono conosciuti in giovane età ed è nata una bella storia d'amore. Si sono sposati credendo di aver raggiunto la felicità. Tutto però non sempre è come sembra, quando pensi di poter avere quello che vuoi, arriva sempre un imprevisto che può sconvolgere i tuoi piani. I soldi non fanno la felicità, aiutano, ma non sempre sono la risposta ai grandi tormenti della vita. Lo sanno bene Luisa e Leonardo in cerca di un bambino che non vuole arrivare; hanno i mezzi finanziari per avere il meglio della medicina e le cliniche più esclusive, ma i soldi non possono essere la risposta a tutto. La storia racconta la lunga trafila che una coppia deve affrontare quando decide di avere un bambino e si scontra con il muro dell’infertilità. La vicenda è narrata in chiave ironica in prima persona dalla protagonista femminile: Luisa è una donna forte e sicura di sé, ama suo marito, un uomo che in quanto artista, ha i suoi lati comico drammatici che regalano alla storia ilarità e spensieratezza. Il tutto è accompagnato dalla descrizione degli eventi da parte di Luisa, che dall’alto della sua posizione di donna in carriera nel mondo ostico della finanza, deve scontrarsi con verità lavorative e famigliari dure e nemiche della sua salute mentale. Che cosa accade all’interno di una coppia quando un bambino non arriva? Una coppia potrebbe avere tutto, ma non riesce ad avere ciò che desidera davvero: un bambino. Tanti cambiamenti attendono un uomo e una donna che si scontrano con questo mostro chiamato infertilità, riusciranno a sconfiggere il nemico? Si può accettare la sterilità ed essere felici? Tra cene famigliari discutibili e viaggi della speranza, Luisa e Leonardo ci raccontano come affrontare questo dramma senza rimanerne vittima.
Potete acquistare l'eBook su Amazon
Link della pagina Facebook dell'autrice: qui.



Cara Tiziana, grazie per aver accettato di rispondere alle mie domande. Iniziamo subito, parlaci un po' di te e di come è nata la tua passione per la scrittura.
Ciao e grazie a te per lo spazio concessomi. Scrivo da sempre, in verità non so datare la nascita di questa passione, è un’esigenza che ho sentito dentro di me fin da ragazzina per esternare le mie sensazioni ed emozioni.

E tu quando lo fai un figlio non è il tuo primo libro, ci vuoi parlare delle tue precedenti pubblicazioni?
Voltare Pagina è la mia primissima opera scritta diversi anni fa e pubblicata in prima edizione nel 2011 con editore; nel 2015 è arrivata una seconda edizione in self con la piattaforma amazon, una versione aggiornata e con contenuti inediti. Gli altri miei scritti sono tutti sul filo romance drammatico, ma c’è anche un urban fantasy che presto arriverà anche questo in seconda edizione in self: Patto con il vampiro con il quale ho partecipato a un concorso nel 2010 classificandomi al secondo posto. Gli altri titolo sono: Quell’amore portato dall’Africa, un cuore nero che batte pubblicato nel febbraio del 2014, poi c’è Ritrovarsi, la forza dell’amore pubblicato nel mese di ottobre 2014 che ha avuto un grande successo, un racconto del quale molti lettori mi hanno chiesto il romanzo, dopo averci pensato, ho accantonato l’idea. Era già nato un altro racconto sempre della stessa linea Ritrovarsi, un seguito che sarà comunque una storia indipendente come la stesso primo racconto, solo che avremo la medesima protagonista che affronterà un destino diverso e nuove avventure s’intitola Ritrovarsi, passione inaspettata. Ricordo anche un manuale sulla promozione e l’attività di blogger, Blogger e autore la mia verità sul mondo social, e una racconta di due racconti, Sensazioni dell’anima. Mi sono anche cimentata con il genere erotico e nel febbraio del 2015 ho pubblicato con la Delos digital per la collana Senza sfumature il racconto L’Ultima Notte.

Con questo ultimo libro, tocchi un argomento molto delicato e importante, soprattutto per il mondo femminile. Da cosa è nata l'idea per scriverlo?
E tu quando lo fai un figlio? Diario di una maternità negata è nato dalla mia esperienza personale. Ho vissuto in prima persona questo problema e in quegli anni ho scritto un diario dove raccoglievo le mie sensazioni, angosce e dolori di quel periodo. Nel 2014 ho lavorato a questo testo, ma non volevo che fosse un libro drammatico, volevo far parlare di questa problematica col sorriso. Spiegare a chi non conosce l’infertilità, come ci si sente quando un figlio non arriva e quali sono le peripezie che si devono affrontare. Ho cercato di farlo sol sorriso, spero di esserci riuscita.

Ogni autore mette un po' di sé nelle sue opere, cosa troviamo di Tiziana in questo libro?
Come dicevo prima, ci sono le emozioni provate in quegli anni e che mi porto ancora nascoste nel cuore. C’è il mio vissuto, è un libro che trae spunto dalla mia storia vera, ma non è biografico, è una trama romanzata con personaggi inventati per rendere la storia briosa e divertente. C’è molto, una parte della mia anima è in quelle pagine.

Nonostante l'argomento, come già detto, sia delicato il libro è catalogato come commedia. Perché hai scelto di inserire anche un lato ironico alla storia?
L’argomento è serio e drammatico, nel testo ci sono alcuni momenti tristi, ma il sorriso e l’autoironia penso che siano delle armi vincenti quando si affrontano dolori forti e importanti come la sterilità. Volevo rendere la trama leggera e di facile lettura al lettore, pur trasmettendo questo percorso difficile che molte coppie affrontano ogni giorno.

Perché, secondo te, i lettori dovrebbe scegliere di leggere il tuo libro?
Invito i lettori a leggerlo perché è un testo con una trama nuova e diverse dalle solite, si parla di amore, di famiglia, si piange ci si emoziona, si ride tanto e soprattutto, i lettori che non hanno vissuto questo dramma, possono vedere con occhi diversi chi invece, forse un amico o un parente, si trova in quella situazione. La lettura è piacevole, ma non posso elogiarlo io stessa, su amazon ci sono i commenti di alcuni lettori che hanno apprezzato la lettura e ho ricevuto molti messaggi privati entusiasti, credo che valga la pena leggerlo, ripeto ancora, per la novità che rappresenta in questo momento. Narro della storia d’amore nata tra i due protagonisti e del loro sentimento che li unisce, un amore che li rende uniti sopra ogni inimmaginabile dolore e avversità.

Un'ultima domanda sul tuo libro: Descrivi i personaggi principali della storia.
Luisa e Leonardo sono due persone del tutto opposte, lei è una donna dell’alta finanza, che ogni giorno si reca in un mondo di numeri e deve affrontare anche la concorrenza maschile. È forse e sicura di sé, cinica tal volta, precisina e nonostante tutto, non rinuncia mai al suo tacco dodici. Leonardo è il lato più divertente della storia, ho amato quest’uomo e mi sono divertita nel farlo crescere nel testo. Lui è un artista, un pittore che vive in un modo tutto suo, è allegro e frizzante, lontano dall’essere precisino della sua dolce moglie. Si sono conosciuti in età adolescenziale e da allora non si sono mai separati. Sono cresciuti insieme, amati, sposati e quando decidono di ampliare la famiglia, incontrano quest’arduo ostacolo dal nome “infertilità”.

Posso già immaginare la tua risposta, ma continuerai a scrivere? Hai già in mente qualche altra vicenda da raccontare?
Sì, immagini bene. Scriverò sempre perché è una cosa che mi fa sentire viva e appagata, è proprio un’esigenza quasi viscerale per me. Sto lavorando a un nuovo capitolo di Ritrovarsi come accennato. Se tutto procede bene dovrebbe essere pubblicato nel mese di ottobre 2015, a un anno esatto dal primo. In effetti è finito da diverso tempo, ma le riletture e l’editing sono passaggi lunghi e complicati. Poi c’è anche la nuova edizione del fantasy, anche questo pronto al quale ho apportato alcune modifiche e un finale nuovo e inedito. Questi sono quelli imminenti, ho anche altre bozze in cantiere, ma ci lavorerò credo nel 2016.

Grazie ancora Tiziana, per aver risposto e per il tempo dedicatomi. Ti auguro un grande in bocca al lupo!
Grazie a te dello spazio concessomi, è stata una bella intervista e spero di aver intrattenuto piacevolmente qualche lettore del tuo blog.


Che ne pensate di questo libro?
Pensate di leggerlo?

Nessun commento:

Posta un commento



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...