lunedì 3 settembre 2012

Recensione: La ricamatrice di segreti di Kate Alcott

Finalmente posso postare la recensione. E' pronta già da un pò, ma ho sempre avuto altre anteprime da postare.
Quindi eccomi qui, una nuova recensione di un ottimo libro!!

LA RICAMATRICE DI SEGRETI

AUTRICE: Kate Alcott
EDITORE: tre60
PAGINE: 400
PREZZO: 9,90


Cherbourg, Francia, 10 aprile 1912. È stata una bugia, il biglietto che ha permesso a Tess di salire sulla nave più lussuosa del mondo, diretta in America: stanca di passare le giornate a cucire per pochi spiccioli e dotata di uno straordinario talento come ricamatrice, la ragazza ha trovato il coraggio di avvicinare Lady Lucile Duff Gordon e, mentendo sulla propria identità e sul proprio passato, ha convinto la celebre stilista ad assumerla come segretaria personale. Adesso, davanti a lei, si apre un mondo che sembra uscito da una fiaba: saloni maestosi, tavole imbandite, cabine sfarzose e, soprattutto, sontuosi abiti di velluto cangiante, pizzi raffinati, sete pregiate… Eppure, in quei pochi giorni di viaggio, non sono soltanto la magnificenza e la ricchezza a stupire Tess; ben più sconvolgenti, infatti, sono gli sguardi e le parole di Jim, l’umile mozzo che ha fatto breccia nel suo cuore. Proprio come, di lì a poco, un iceberg farà breccia nell’«inaffondabile» Titanic…
New York, 18 aprile 1912. Giunti negli Stati Uniti, i sopravvissuti al naufragio del Titanic vengono accolti come eroi. Ben presto, però, l’ombra del sospetto oscura proprio la stella di Lady Gordon, accusata da un giornale scandalistico di aver corrotto gli ufficiali di bordo pur di salire su una delle poche scialuppe di salvataggio. E, quando scoprirà che la fonte di quella notizia è Jim, Tess sarà costretta a una scelta drammatica: proteggere la sua benefattrice o combattere al fianco del suo grande amore…


La ricamatrice di segreti è un romanzo davvero particolare. Ci riporta alla tragedia dell'affondamento del Titanic avvenuta il 14 Aprile 1912, ma più che soffermarsi sul viaggio, narra le vicende successive, le vite dei sopravvissuti.

La protagonista è Tess, partita quasi all'ultimo istante, per fuggire dal lavoro di cameriera che sempre ha detestato. Lei vuole cucire, ricamare, disegnare abiti.
L'occasione le si presenta davanti l'enorme Titanic, Tess sta cercando ogni mezzo per salire su quel gigante che galleggia sul mare. La ragazza accetta il lavoro che le viene proposto dalla famosissima Lady Lucile Duff Gordon, grandissima stilista conosciuta in molti paesi del mondo. Così, diventa la sua cameriera personale, tutto questo per avverare il suo sogno di arrivare in America e iniziare una nuova vita.
Ma purtroppo il suo destino è segnato, non morirà nell'affondamento del Titanic ma la sua vita cambierà, come quella di tutti i sopravvissuti. Che pur essendo di diverse classi sociali, sconosciuti,... adesso sono legati tra di loro dalla più grande tragedia della loro vita. Arrivati in America dovranno affrontare un processo, solo gli uomini possono testimoniare.
Ma i problemi iniziano ad arrivare anche per Tess, infatti la sua padrona e il marito vengono accusati di non aver salvato altra gente e di aver corrotto i marinai affinché non aiutassero gli uomini che gridavano “aiuto” in mare.
Ovviamente come in un romanzo che si rispetti non manca l'AMORE. Tess dovrà combattere con i suoi sentimenti per decidere tra tante scelte difficili.

Ma non vi aggiungo altro, vorrei che foste voi a scoprirlo.

Questo libro mi ha davvero emozionata tantissimo. Innanzitutto per via della descrizione dell'affondamento della nave, secondo me l'autrice ha scritto l'essenziale per raccontare quelle ore di panico, ma mi sono arrivate dritte al cuore. Uomini che cercano di salvare i propri figli, donne disperate per la perdita dei loro bambini, mariti e mogli inseparabili che farebbero qualsiasi cosa piuttosto che separarsi.
Ma anche tutta la vicenda del processo mi ha entusiasmata. Ma soprattutto alla fine mi sono davvero commossa.
E' un libro che sa attirare la tua attenzione, sa farti stare col fiato sospeso. E ti tiene con gli occhi incollati alle pagine fino all'ultimo.
Sinceramente sono rimasta un po' delusa dal fatto che sia finito, mi aspettavo che venisse raccontato il continuo della vita della protagonista, ma quella sarebbe un'altra storia.

Insomma tutto questo per dirvi che è un ottimo libro, lo consiglio veramente a tutti. Sa arrivare al cuore.



VOTO: 



Voi avete letto questo libro? Come vi è sembrato?


1 commento:

  1. concordo pienamente, l'ho divorato in pochi giorni, mi ha tenuta incollata alle pagine!

    RispondiElimina



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...