venerdì 1 agosto 2014

Segnaliamo #37: Non ho voglia del destino

Anche oggi torna la nostra rubrica con una nuova segnalazione che mi incuriosisce molto..
Spero di avere la possibilità di leggere questo romanzo!




Questa rubrica l'abbiamo voluta intitolare "Segnaliamo..." per lo scopo per la quale è nata. Sarà pubblicata ogni volta che qualche autore/autrice richiede una segnalazione della propria opera. Nasce, soprattutto, per aiutare i lettori a trovare sempre nuovi libri nostrani, i quali spesso vengono sottovalutati e allo stesso tempo per aiutare gli autori ad emergere e farsi conoscere. Spero vi possa essere di aiuto.


                                         NON HO VOGLIA DEL DESTINO 


AUTORE: Luca Romani
PAGINE: 138
PREZZO CARTACEO: 12,90

E se vivessimo sempre la stessa vita ma in luoghi e tempi diversi? Se le nostre azioni e il nostro libero arbitrio ci facessero variare il percorso, ma la strada maestra fosse già tracciata?
Il romanzo narra le vicende di Joyce Conforti, un ragazzo italiano di trentadue anni. Il protagonista ritrova in soffitta uno strano manoscritto che, si scoprirà, descrive in forma di diario le vicende di tre uomini vissuti in epoche e tempi diversi - Modou in Uganda durante la dittatura di Idi Amin Dada, Baktash a Teheran negli anni ’50 e Miguel nei primi anni del ‘900 in Messico. Joyce si interessa al manoscritto e, con l’aiuto del suo amico Paolo e del bibliotecario Ennio, comincia a indagare; inizia, però, ad avere delle allucinazioni, dei flash che lo portano in luoghi in cui non era mai stato, vivendo delle esperienze extra corporee. Quando le visioni si fanno più frequenti e la salute psichica del protagonista inizia a vacillare, decidono di intraprendere un viaggio nei luoghi descritti. Nel frattempo vengono alternate letture dei diari che aggiungono elementi al mistero. Il legame tra Joyce e Modou, Baki e Miguel diventa sempre più stretto. Scoprono che c’è un simbolo comune che continua a ripetersi: un serpente che si morde la coda. L’Uroboro un antico simbolo che indica il ciclo infinito, il bene e il male, l’eterna lotta. Tornati dai viaggi, decidono di affidarsi a un esperto d’ipnosi per scovare nella mente di Joyce l’origine di tutto ciò. Si scopre che Joyce impersona Giovanni Battista Belzoni, esploratore e archeologo dell’Ottocento che scoprì la tomba di Seti I, dando inizio a una maledizione quando decide di aprire un bracciale a forma di Uroboro trovato nella tomba. Scoprono che ogni trentatré anni e trentatré giorni il protagonista muore per rinascere in un luogo e tempo diverso. La vita di Joyce è in pericolo. Deve riuscire a far cambiare il destino. Decidono di organizzare un viaggio nella tomba di Seti I. Il tempo è poco, la data fatidica è vicina. Joyce introducendosi nelle viscere della piramide riesce a chiudere il bracciale a forma di Uroboro; in tal modo la maledizione cessa e Joyce può riprendersi la propria vita e il proprio destino.

L'AUTORE:

Luca Romani, milanese di adozione, è nato il 17 febbraio 1983 a Borgosesia in provincia di Vercelli. Ha passato i primi trent’anni della sua vita tra il paese dove ha trascorso l’infanzia, Prato Sesia in provincia di Novara, e Milano.
Laureato in Comunicazione Digitale alla Statale di Milano lavora nel campo della comunicazione digitale dal 2005. Appassionato di scrittura creativa e narrativa ha pubblicato il suo primo romanzo “Non ho voglia del destino” nel 2014 con Leucotea Edizioni. Tra le altre sue piccole pubblicazioni si possono citare il racconto ‘Visione’ sull’antologia NASF 6, raccolta di racconti sci-fi a tema "Blood dust & steel" e le poesie ‘Intensamente contro il sole’ e ‘Il mare è sparito’, rispettivamente sulle antologie Tramonti di ruggine (Giulio Perrone Editore) e Il Mare – Poesia è rivoluzione.
E’ stato web master e redattore della rivista online Cieli di Parole – www.cielidiparole.com.
Per il canale televisivo sul digitale terrestre Channel 24 è stato autore, co-conduttore della trasmissione radiotelevisiva Cieli di Parole nella stagione 2012 trasmessa su tutto il territorio nazionale.
Speaker radiofonico per la stessa trasmissione su Radio dei Navigli per le stagioni 2011-2012-2013.
Assistente alla regia e story editor per il cortometraggio horror “Hua-pi” del regista Fabio Fox Gariani.
Nel 2014 scrive e dirige il suo primo cortometraggio “Mimesi”.






giovedì 31 luglio 2014

Vincitori Giveaway 3° COMPLIBLOG

Finalmente posso svelarvi i nomi dei vincitori, ieri come avrete letto sulla pagina Facebook, ho estratto i vincitori ma non ho potuto pubblicare i risultati, quindi eccomi qui...
Fare le estrazioni è stata un'impresa ardua, eravate tantissimi partecipanti *-* e voglio ringraziarvi tutti! Vorrei premiarmi tutti, ma non è possibile, solo quattro di voi sono i fortunati. Basta chiacchierare, so che state morendo dalla curiosità =P
Un'ultima precisazione, per ogni giveaway troverete i primi 10 estratti, ovviamente il fortunato è il primo, ma potrete trovare tra i dieci delle ripetizioni di uno stesso nome, perché come sapete ogni punteggio ottenuto valeva un inserimento del proprio nome (se avevate 2 punti, il vostro nome veniva inserito 2 volte e così via...).



BEASTLY

Vincitore:
Mel



DONNE E DIAMANTI

Vincitore:
Cla Cit


IL LIBRO DELLE ANIME

Vincitore: 
aquila reale


L'AMICO IMMAGINARIO

Vincitore:
Ness

Faccio i complimenti ai vincitori!!!
Ma ringrazio tutti e vi mando un abbraccio virtuale!!


Ho mandato un'email ai vincitori, vi prego di rispondermi al più presto, così procedo con le spedizioni ^^


mercoledì 30 luglio 2014

Narrami O Musa: inizio quarta sessione

Ben ritrovati carissimi amanti della lettura e di questo nostro piccolo mondo virtuale!
L'estate è ormai avanti nel suo decorso nonostante per me sia iniziata soltanto adesso dopo i fatidici esami del secondo semestre :P Oggi siamo lieti, anzi lietissimi, di annunciare l'inizio della quarta sessione del nostro contest di scrittura. Vi ricordiamo inoltre che abbiamo raccolto tutti i brani partecipanti alle prime tre sessioni in un'antologia scaricabile direttamente dal nostro blog in formato pdf (Antologia Narrami O Musa ).



Ognuno di noi ha una storia da raccontare e ognuno deve avere la possibilità di farlo. 
Vuoi raccontarci la tua? 

"Narrami, o Musa"  è un contest di scrittura creativa che nasce dalla volontà di creare uno spazio costruttivo dove i giovani autori, o coloro che desiderano diventarlo un giorno, possano confrontarsi, esprimere le proprie opinioni e i propri giudizi, mostrare le proprie capacità e il fuoco che li anima dentro, le storie che nascono dal nulla, le voci che improvvisamente sentono nella mente e che pregano di essere raccontate, di diventare reali. Come funziona questo progetto? 
Ogni 2 mesi verrà scelto da noi blogger un tema esplicato da una frase o semplicemente da una parola e poi tocca a voi, prendete foglio e penna e date spazio alla fantasia, liberate le parole che affollano la vostra mente. Quali sono le regole per partecipare?

REGOLE
  • Inviare una richiesta di partecipazione all'email eziocammisa@hotmail.it (cui potrete rivolgervi anche per informazioni) o all'account facebook
  • Possono partecipare sia coloro che non hanno pubblicato un libro sia gli scrittori 
  • Non è possibile partecipare attraverso opere già pubblicate
  • Verranno escluse dalla votazione opere soggette a plagio 
  • Ogni sessione avrà la durata di 2 mesi al termine dei quali procederemo alla scelta del brano più bello che farà il giro dei blog che fanno parte della giuria. Questa volta inoltre il brano vincitore sarà soggetto a un bel regalino ^.^ 
  • La lunghezza massima dell'elaborato è 3 pagine word: Times New Roman, carattere 12.
  • Bisogna inviare l'elaborato alla email soprastante entro il 25 settembre.





Per questa sessione abbiamo deciso di indirizzarci a una tematica molto comune, condivisa e soprattutto attuale... Abbiamo deciso di scegliere il tema della GUERRA intesa come dissidio tra popoli, religioni e etnie, ma anche come dissidio interiore, uno scontro-confronto tra i moti psichici dell'animo umano. 




BUONA SCRITTURA A TUTTI!

martedì 29 luglio 2014

Segnaliamo #36: Fino alla fine della rete

Oggi voglio presentarvi un libro made in Italy, un libro che promette molto bene e di cui ho sentito parlare molto in giro per il web.
Si tratta del libro Fino alla fine della rete di R.V. Beta, è il suo romanzo d'esordio ed è un'autopubblicazione. Il libro è rivolto ad un pubblico femminile, che non disdegna i videogiochi.



Questa rubrica l'abbiamo voluta intitolare "Segnaliamo..." per lo scopo per la quale è nata. Sarà pubblicata ogni volta che qualche autore/autrice richiede una segnalazione della propria opera. Nasce, soprattutto, per aiutare i lettori a trovare sempre nuovi libri nostrani, i quali spesso vengono sottovalutati e allo stesso tempo per aiutare gli autori ad emergere e farsi conoscere. Spero vi possa essere di aiuto.

FINO ALLA FINE DELLA RETE 

AUTORE: R.V. Beta
PAGINE: 225
PREZZO EBOOK: 2,68

Yuuki è una ragazza scappata di casa per vivere sulla propria pelle un’irrefrenabile curiosità per la vita e la tecnologia. La sua ultima impresa di pirateria informatica l’ha riportata bruscamente dal mondo virtuale a quello reale, e ora è un obiettivo. Daisuke è dotato di una fervida immaginazione, con la quale sconfigge le noiose giornate da impiegato di una multinazionale. Qualcosa di speciale unisce Yuuki e Daisuke nella fuga che affronteranno insieme, o almeno così è come la vede lui. L’inizio di una nuova vita per entrambi è una seconda occasione, la possibilità di lasciarsi tutto alle spalle, se troveranno la forza per sfidare gli incubi che li circondano.
Il debutto di R.V. Beta è il diario di viaggio di un gruppo di personaggi che dovranno presto imparare a non darsi mai per vinti, perché la realtà non è mai una sola... Esistenze per nulla ordinarie e nessuno di cui potersi fidare fino in fondo: un invito a cambiare prospettiva.

L'AUTRICE: (ecco come si descrive xD)
Ho a casa un Oculus Rift ancora imballato, mentre i pupazzetti di vinile sono riuscita a tirarli fuori dalle loro scatole. Non sopporto quando si fulmina la lampada del semaforo e non so se posso attraversare. Ho scoperto che il sushi non ingrassa, consiglio il tonno che ha più gusto del salmone. Non capisco che gusto ci sia a mangiare la pannocchia fritta. Le rare volte che vado alle giostre e c’è lo stupido carrellino che porta nel tunnel dell’orrore, tengo gli occhi chiusi. Vorrei iniziare a fumare, ma non ne ho il coraggio. Mi immagino di entrare un giorno in un negozio di elettrodomestici e tutte le televisioni mi salutano facendo il mio nome. Non mi dispiacerebbe lavorare al riciclaggio della carta, rubando dal calderone frammenti di fogli per farmi un collage da attaccare al muro, tipo soggetto pericoloso. Mi ispira Minecraft, ma temo di perdermi dentro. Secoli fa facevo da balia a un Tamagotchi non mio, e non so perché tendevo a trattarlo male: ho ancora i sensi di colpa. Internet è invasa dai gatti, ma anche gli unicorni cercano attenzione a tutti costi. Non so cosa si nasconde sotto la sabbia della spiaggia.


Che ne pensate? A me sembra un libro molto particolare e poi l'autrice mi sembra simpaticissima!

Recensione: Odio di Klaus Paolini

Ciao a tutti carissimi lettori ^^ finalmente posso farvi leggere questa recensione, è pronta da un paio di giorni ma nel fine settimana non pubblico mai recensioni e ieri ho dovuto pubblicare il video con i nuovi arrivi nella mia libreria e quindi ecco che la pubblico oggi!
Si tratta di una serie di racconti, scritti da Klaus Paolini, un autore italiano. Dalla copertina già potrete capire che genere di racconti sono!
Buona lettura...

ODIO

AUTORE: Klaus Paolini
EDITORE: Edizioni Scudo
PAGINE: 130
PREZZO EBOOK: 2,88
PREZZO CARTACEO: 13,90

Astio, ira, punizione, castigo e follia sadico omicida. Nulla Paolini risparmia a se stesso, ai suoi personaggi e al lettore, nel declinare questa antologia di racconti che spaziano in tutti i generi che lui ha amato nella propria avventura di lettore. Così ecco horror più o meno fantastici, assassini più o meno seriali, per non parlare del fantasy che finisce in tragedia, o della fantascienza delle esasperanti, inutili e reiterate missioni in un mondo lontano per salvare l’umanità dalla sua inedia progressiva. Questo è Paolini. Astenersi anime sensibili e malati cardiaci.




Odio è il titolo perfetto per questa raccolta di racconti: l'odio, la rabbia, l'invidia, la superbia sono tutti elementi caratterizzanti del libro. In ogni pagina troviamo sete di potere, gesti strazianti e orribili, menti omicide e tanto altro. Basta guardare la copertina, per capirlo e spaventarsi!
Leggere questo libro significa essere forti, saper resistere all'ansia e riuscire a leggere senza farsi sopraffare dalla tristezza e dalla ripugnanza. Con questo non voglio dire che non è stata una bella lettura, anzi tutt'altro, mi è piaciuto tantissimo perché mi ha trasmesso tanto, certo mi ha trasmesso solo emozioni negative e terrificanti, ma l'autore è riuscito comunque a trasmettere emozioni, cosa non tanto facile, soprattutto quando si vuole scrivere un libro del genere.
Odio non è il classico libro che può essere letto tranquillamente la sera, prima di andare a dormire, anzi è altamente sconsigliato! Se non volete passare la notte a rigirarvi nel letto, evitate di leggerlo poco prima.
E' un libro dell'orrore in piena regola, un libro che mette paura dalla prima all'ultima pagina e che non ha nulla di positivo e potete scordarvi i lieto fine. Tutte le storie che racconta Klaus Paolini, sono finalizzate a spaventare, a terrorizzare il lettore.
Alcune delle storie sono collegate tra loro dai protagonisti, come le due bambole, che in realtà sono due donne, si possono trovare in diverse storie anche distanti tra loro, giusto per ricordare al lettore, che queste bambole non hanno abbandonato la scena, ma sono solo nascoste.
Altre, oltre che essere un racconto dell'orrore, si avvicinano anche a generi letterari diversi: per esempio, le storie dell'oroscopo spaziale, si avvicinano molto anche alla fantascienza e in parte anche alla distopia, essendo ambientate nel futuro, successivamente alla distruzione della terra.
Tutte le storie sono raccontate in prima persona da uno dei personaggi, cosa che aumenta il realismo della storia, rendendo il tutto ancora più terrificante, come se già non fosse abbastanza.
Un libro per veri duri insomma, credo che possa non piacere a molti lettori. Ma se siete amanti dei racconti del terrore e che fanno venire i brividi, accomodatevi e leggete, sono sicura vi piacerà!
Do a questo libro un punteggio di 4 su 5, perché mi è piaciuto molto, mi è piaciuto lo stile dell'autore, il suo modo di raccontare e la paura che mi ha trasmesso, vuol dire che è un libro ben scritto.


VOTO:




lunedì 28 luglio 2014

Nuovi arrivi libreschi #3

Buon pomeriggio lettori ^^ come vi avevo già anticipato sulla pagina Facebook, questo fine settimana ho realizzato un nuovo video per presentarvi le nuove entrate nella mia libreria, ma ieri quando ho finito di registrare era già troppo tardi per pubblicarlo, quindi ho pensato di farvelo vedere oggi.
Come la scorsa volta ho pensato di inserire anche la foto, così chi non vuole vedere il video può comunque vedere le nuove entrate. Fatemi sapere se li avete letti e se vi sono piaciuti!



Il diavolo nella cattedrale è un acquisto, appena l'ho visto a 5,00 euro in libreria non ho resistito, ne ho sentito parlare bene e mi incuriosiva troppo e poi le edizioni della Tea mi piacciono molto, quindi l'ho preso senza pensarci due volte.
I tre libri della Newton Compton, nell'edizione a 1,90 euro Live Deluxe: Sogno di una notte di mezza estate di William Shakespeare, Sherlock Holmes - Il segno dei quattro di Arthur Conan Doyle e Sanditon di Jane Austen. Li ho presi per il prezzo molto basso e anche perché con queste edizioni della Newton mi trovo molto bene, quindi come rinunciare? Non ho letto nulla dei tre autori, ma li ho voluti acquistare proprio per poter iniziare a leggere qualcosa loro. Io non sono tanto amante di classici, ma ogni tanto leggerli fa bene. Poi c'è L'incanto di fantasia di Caterina Armentano, inviatomi dall'autrice, è una raccolta di racconti per i più piccoli, ma conosco già lo stile dell'autrice e sono davvero curiosa.
Stanotte il cielo ci appartiene di Adriana Popescu (potete leggere le info qui) mi è stato inviato dalla Giunti, mi incuriosisce tanto e spero sia una bella lettura! I predatori oscuri di Julia Sienna (potete leggere le info e l'intervista all'autrice qui) è il primo volume della serie The Dark Hunt, anche questo è un omaggio della casa editrice, lo volevo leggere da tantissimo tempo e sono troppo curiosa *__* non vedo l'ora di leggerlo, penso sarà una delle prossime letture. L'autrice mi ha pure scritto una bellissima dedica, vi lascio la foto sotto. Infine, La guerra degli elementi - Gli eredi di Atlas di Veronika Santiago, mi è stato inviato dall'autrice insieme al segnalibro *-* ed è un urban fantasy, dalla trama promette molto bene quindi non mi rimane che leggerlo!

La dedica di Julia *-* spero riusciate a leggerla






Fatemi sapere cosa ne pensate! Ci tengo ^^


venerdì 25 luglio 2014

Nuove uscite per la casa editrice Fanucci!

Buon pomeriggio lettori, questa mattina ho finito una nuova lettura e spero di scriverne presto la recensione, intanto voglio presentarvi due libri usciti ieri per la casa editrice Fanucci.
Due libri che mi incuriosivano parecchio e sono sicura, piaceranno anche a voi!

Il primo libro che vi presento è dell'autore Mark Charan Newton, si tratta di un fantasy, che potete acquistare sia in formato eBook che nel formato cartaceo.

DRAKENFELD
Il custode della camera del sole

AUTORE: Mark Charan Newton
EDITORE: Fanucci
PAGINE: 432
PREZZO EBOOK: 4,99
PREZZO CARTACEO: 18,00

I Regni di Vispasia hanno convissuto in pace per oltre due secoli, eppure la corruzione, la depravazione e il crimine sono prosperati nonostante la legge imposta dalla Camera del Sole.
Un suo ufficiale, Lucan Drakenfeld, viene richiamato nella città natale, l’antica Tryum, per occuparsi della risoluzione di un caso che appare subito complesso. La sorella del re è stata brutalmente assassinata, con il corpo ricoperto di lividi e sangue, in un tempio chiuso dall’interno. Tra voci che ipotizzano l’operato di spiriti oscuri e ipotesi più concrete che si tratti di un assassinio politico, Drakenfeld si impegna per separare gli indizi dalla superstizione. Impegnato nel caso più importante della sua carriera, porterà alla luce un complotto di potere che rischia di trascinare nel caos l’intero continente. Il destino dei Regni di Vispasia dipende da lui, ma la sua determinazione lo ha già reso il prossimo bersaglio...


“I fan di Trono di Spade troveranno pane per i loro denti.” 
SFX

“Drakenfeld è un eroe imperfetto ma affascinante, che Newton ha incastonato in un fantasy-thriller dal ritmo serrato. Per i lettori di C.J. Sansom e non solo.” 
Independent on Sunday

“Un romanzo contagiosamente ottimista. Un thriller ben costruito ed elegante.” 
io9.com



Il secondo libro che vi presento è dell'autore Charlie Fletcher, anche questo è un fantasy. Guardate che bella cover!!

OVERSIGHT 

AUTORE: Charlie Fletcher
EDITORE: Fanucci
PAGINE: 528
PREZZO EBOOK: 4,99
PREZZO CARTACEO: 18,00


Londra, metà Ottocento. L’organizzazione segreta Oversight ha il compito sia di proteggere gli esseri umani privi di poteri magici dalle scorribande degli esseri fatati di ogni genere, sia di difendere il mondo magico dalle ingiustizie perpetrate – più o meno involontariamente – dall’umanità che avanza a grandi passi verso la modernizzazione. I membri di Oversight sono tutti dotati di particolari poteri extrasensoriali, ma dopo il Disastro le loro fila sono state decimate a soltanto cinque componenti, il numero minimo indispensabile, costituiscon una Mano. Questi ultimi cinque sopravvissuti hanno la missione di custodire la misteriosa Chiave, il fulcro attorno al quale ruotano gli equilibri tra mondo magico e mondo ‘normale’, oggetto del desiderio per chiunque brami un grande potere... Un fantasy strabiliante, che ha la potenza evocativa di un classico.


“L’attesa per il secondo libro della serie sarà snervante” 
Booklist 

“Vi ammalierà: Charles Dickens incontra Susanna Clarke.” 
Lou Morgan

“Non riuscivo a smettere di leggerlo... Me lo sono veramente goduto.” 
Adam Roberts



Che ne pensate? A me ispirano tantissimo, poi mi piace molto la scelta di tenere le cover originali!