giovedì 25 agosto 2016

Recensione: Amore e altri imprevisti

Cari lettori oggi vi voglio far leggere questa recensione, aspetta da un po' sul pc e credo sia ora di tirarla fuori.
Oggi vi parlo del libro Amore e altri imprevisti di Maria Murnane, già pubblicato con Giunti nel 2015, ma che adesso è stato pubblicato ad un nuovo prezzo, più conveniente! Infatti potrete acquistarlo a €6,90 invece che a €9,90. Questo come altri titoli, fanno parte della collana tascabili della casa editrice, approfittatene!

AMORE E ALTRI IMPREVISTI
Giunti | 320 pp. | €6,90
Per gli amanti del genere chick lit, ritroviamo ancora una volta la nostra Waverly Bryson, più simpatica e divertente che mai, al centro delle intricate vicende di ''Amore e altri imrevisti'', il secondo romanzo d'amore di Maria Murnane, già accolto con grande entusiasmo dai lettori americani dopo il successo del primo episodio ''Amore su carta da zucchero''.
Il futuro non è mai sembrato tanto roseo a Waverly Bryson: la sua linea di biglietti di auguri va a gonfie vele, così come la sua rubrica per cuori infranti; da qualche tempo poi ha una storia a distanza con Jake, l'uomo romantico e premuroso che tutte vorrebbero. Ma nonostante abbia fatto tanta strada da quando Aaron l'ha mollata sull'altare, Waverly ha una paura folle delle relazioni e non riesce a lasciarsi andare completamente con Jake. Come se non bastasse, durante la puntata di San Valentino di un noto programma tv, nella frenesia della diretta, Waverly si lancia in una delle sue memorabili gaffe, raccontando imbarazzanti episodi del suo passato da single. La trasmissione è un successo, peccato che Jake non sia altrettanto entusiasta delle sue performance sentimentali...
In un turbine di malintesi, tra un fidanzato deluso, misteriose lettere anonime con messaggi cifrati e precipitosi viaggi coast-to-coast, Waverly dovrà ricorrere a tutta la sua positività per non precipitare a sua volta e mandare di nuovo tutto all'aria.



Un libro frizzante, ironico e sorprendente, sono queste le prime parole che mi vengono in mente pensando al libro di Maria Murnane. Libro che la Giunti ci ripropone in una versione tascabile ed economica, in un formato più piccolo ma sicuramente comodo da portare in borsa.

Amore e altri imprevisti è il libro adatto alle donne che cercano una lettura veloce e divertente, ma che non manchi di romanticismo. Insieme a Waverly, la protagonista, le lettrici potranno provare emozioni contrastanti e poter sognare di trovare l’amore. Una storia intensa, che vi terrà compagnia per un paio di ore e che vi regalerà sicuramente qualche risata.
Ho apprezzato parecchio questo libro, mi sono sentita trasportare dal sentimento e soprattutto sono riuscita a godermi ogni singola pagina, spesso ridendo davanti a tutti a causa delle continue gaffe della protagonista.
Waverly è una donna insicura, che dopo essere stata lasciata all’altare ha paura di fidarsi degli altri e soprattutto di lasciarsi andare ai sentimenti. Come darle torto dopo la brutta esperienza? Ma Jake, il nuovo ragazzo con cui si sente, sembra essere l’uomo perfetto. Per Waverly però non sarà affatto facile riuscire a fidarsi e le sue continue “Waverlynate”, le sue personalissime gaffe, sicuramente non l’aiuteranno nel tenersi stretto quel povero uomo. Conosceremo così la protagonista e il suo mondo, fatto di amicizie e di lavoro, e forse solo in secondo piano di amore.
Un libro che consiglio ad un pubblico femminile e che vi terrà in buona compagnia per un paio di ore. Da leggere e assaporare pian piano, accompagnando Waverly nella sua sfortunata e divertente vita. 


VOTO:



La conosci questa? #26

Buongiorno carissimi lettori ^^ Ultimamente ho molto tempo per scrivere un sacco di post e mi sto dando da fare u.u Come procedono le vostre letture? Intanto oggi, dopo un bel po' di tempo, vi proponiamo la nostra rubrica per scoprire nuovi vocaboli italiani e inserirli nel nostro bagaglio di conoscenze! I primi due li abbiamo scoperti giocando a Cranium, gli altri solo per voi :P


La conosci questa? è una rubrica che nasce dalla nostra idea di ricercare vocaboli italiani, poco usati e poco conosciuti. Infatti, sono tantissime le parole italiane che sono riposte nel vocabolario senza che quasi nessuno ne sappia l'esistenza. Con questa rubrica vogliamo riportare alla luce nuove parole e sfidarvi... voi conoscete queste parole?

GIUMELLA

Cavità formata dalle mani accostate insieme con le dita riunite e leggermente incurvate verso l’alto; soprattutto nella locuz. fare giumella, e meno com. fare giumelle (delle manidelle palme): bevono facendo giumella delle palme (Carducci). Anche, quanto entra o può essere contenuto in tale cavità: una gdi risodi farinadi fagioli, ecc. Come locuz. avv., non com., a giumelle, in abbondanza.


CALLIPIGIA
Dalle belle natiche, dalle natiche formose: attributo di Venere, testimoniato nel culto della dea in Siracusa. L’agg. è usato anche come epiteto scherz. riferito a donna, e talora (nella forma callipige o callipigio) riferito a uomo.


GALLONE

Tipo di passamaneria, a forma di nastro schiacciato, di varia altezza, spesso dorato o comunque di seta a fili intrecciati. Nelle uniformi militari, striscia di stoffa che, singola o con altre, di altezza e forma svariate, costituisce l’insegna del grado (che si porta cucita sulla manica) di ufficiali, sottufficiali, graduati di truppa. Di solito usato al plur.: guadagnarsi i gda caporaleda sergente; fig., bagnare i g., festeggiare una promozione offrendo da bere ad amici e colleghi. 


Conoscete queste parole? 
Ne conoscete altre desuete? 

mercoledì 24 agosto 2016

Release Blitz: ADAM di Giovanna Roma

Cari lettori sono tornata, anche se per poco, sul blog ^^ avrei dovuto pubblicare questo post due giorni fa, ma per alcuni motivi ho dovuto rimandare ad oggi e per questo chiedo scusa all'autrice.



Ma andiamo a scoprire di cosa si tratta! Oggi voglio parlarvi del nuovo libro di Giovanna Roma: Adam, libro primo della serie dark contemporary Deceptive Hunters.
Prima vi presenterò un po' il libro, in fondo invece troverete il booktrailer e il form per la partecipazione al giveaway, che avrà inizio proprio oggi dalle ore 18:00.


ADAM
Giovanna Roma | €2,99
Ho sempre saputo come sarebbe stata la mia vita.
La mia storia è stata scritta da qualcun altro e non è certo una trama felice.
Solo. Letale. Killer.
Circondata dalla feccia della società. Dipendente. Vuota.
Niente legami. Fuori dal lavoro non esiste una vita vera per me.
Soltanto il baratro.
Tutti si proclamano innocenti, finché il mio proiettile non decide per loro.
Io vedo cosa nascondono dietro la maschera. Li scopro animali.
Poi qualcuno si mette in mezzo e complica le cose.
Qualcuno mi ha urlato in faccia e sono stata costretta ad affrontare i mostri nella mia testa.
Inizia la caccia.
Inizio la fuga.
Ora un bivio cambierà per sempre ciò che sono.
Ora tutto sarà diverso. Finalmente sarò solo io e nessun'altra.

***ATTENZIONE***
Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene molto forti, violente, esplicite e un linguaggio crudo. Non adatto a minori o persone particolarmente sensibili o suscettibili. Leggerlo potrebbe scioccarvi, persino disturbarvi.




-----------------------------------------

IL BOOKTRAILER
Godetevelo tutto *-*




-----------------------------------------

Non vi basta? Ne volete ancora? Siete curiosi di leggere estratti, teasers esclusivi e magari spoilerare? Ho il posto che fa per voi.

Sto parlando del || Fanclub || Discussion & Spoiler Group || 
Teasers esclusivi || News in anteprima || Aggiornamenti live || Unitevi al Fanclub per parlare con le altre lettrici dei miei libri e sapere come procedono i miei romanzi.


-----------------------------------------

Infine come vi anticipavo, vi lascio il form per il giveaway. Potete vincere una copia digitale del libro Adam. Avete tempo fino a mezzanotte!!





Che ne pensate di questo nuovo libro?

Recensione: Coraline

Buon pomeriggio carissimi lettori ^^ Oggi vi proponiamo la recensione di un piccolo romanzo che ho letto nel giro di un paio d'ore. Ci tengo a precisare che credo sia molto importante leggere la prefazione dell'autore in cui spiega perchè e come ha scritto questa storia: soltanto entrando nell'ottica giusta ci si pone nella giusta prospettiva. Buona lettura!

CORALINE
Mondadori | 182 pp. | €10,50


In casa di Coraline ci sono tredici porte che permettono di entrare e uscire da stanze e corridoi. Ma ce n'è anche un'altra, la quattordicesima, che dà su un muro di mattoni. Cosa ci sarà oltre quella porta? Un giorno Coraline scopre che al di là della porta si apre un corridoio scuro, e alla fine del corridoio c'è una casa identica alla sua, con una donna identica a sua madre. O quasi.



Non era stato coraggioso, restando lì fermo a farsi pungere – disse Coraline al gatto. – Non era stato coraggioso perché non aveva avuto paura: quella era l'unica cosa che potesse fare. Ma quando era tornato a riprendersi gli occhiali, sapendo che lì c'erano le vespe, aveva avuto veramente paura. Quello era stato vero coraggio. – Mosse il primo passo lungo il corridoio. Sentiva odore di chiuso, di polvere e di umidità. Il gatto avanzata lentamente accanto a lei. – E perché mai? – le domandò il gatto, con un tono che rivelava scarso interesse. – Perché – disse Coraline – quando hai paura di qualcosa, ma la fai comunque, quello è coraggio.


Tra macabro, fantasia, sogni e paure, Gaiman ha fatto centro. Una favola un po' più dark (ho adorato le atmosfere inquietanti e grottesche) che riesce a catturare non soltanto l'attenzione dei più piccoli ma anche degli adulti (badate bene questa è la chiave di lettura del libro: se credete di stare di fronte a un thriller dark esclusivamente per adulti non farete altro che restarne delusi, usate il giusto punto di vista). Una favola che ci trasporta in un mondo magico insegnandoci cosa sia il vero coraggio e come questo non dipenda assolutamente dall'età ma dalla consapevolezza della paura stessa. La protagonista è infatti Coraline, una bambina curiosa, attenta e intelligente, che passa le sue giornate andando in esplorazione nelle vicinanze di casa. E se la casa stessa fosse ancora un punto da esplorare e in parte ricca di sorprese? Molto spesso è possibile scoprire nuovi mondi a noi vicini semplicemente rimanendo tra gli ambienti quotidiani facendoci ricordare come questi siano essenziali e interessanti, oltre che assolutamente rassicuranti, in confronto a corridoi bui ricchi di insidie nascoste. Durante un giorno di pioggia, Coraline decide di fare un giro di ricognizione a casa e scopre una quattordicesima porta che, come la madre le fa notare aprendola, non porta assolutamente da nessuna parte essendo di fatti murata. Ma sarà davvero così? Sembra proprio di no. La porta funge da passaggio per un mondo uguale e diverso contemporaneamente: Coraline si ritrova nella sua stessa casa ma qualcosa non quadra...Chi è quella donna che dice di essere l'altra sua madre? E quell'uomo che assomiglia in maniera spaventosa a suo padre? E perchè hanno dei bottoni neri al posto degli occhi? Un mondo parallelo, un mondo per certi versi più affascinante e divertente, un mondo in cui è possibile ottenere qualsiasi cosa si voglia. Ma la seduzione nasconde dietro finzione. La perfezione nasconde delle crepe. Forse alla fantasia è preferibile, a volte, la realtà. Alla perfezione l'imperfezione. 

Lei ti prenderà la vita, tutto quello che sei e tutto quello a cui tieni, e ti lascerà solo nebbia e foschia. Ti porterà via la gioia. E un giorno ti sveglierai e anche il tuo cuore e la tua anima non ci saranno più. Sarai solo un involucro, un fuscello, della consistenza di un sogno al risveglio, o del ricordo di qualcosa di dimenticato.
— Vuota — sussurrò la terza voce. — Vuota, vuota, vuota, vuota, vuota

E quei bottoni nascondono dietro un piano malvagio per adescare la coraggiosa Coraline. Sarà in grado di non lasciarsi ingannare? Riuscirà a mantenere salda la propria identità? La posta in gioco è altissima: il ritorno a casa e il ritrovamento dei suoi veri genitori che, per quanto possano apparirle disinteressati e impegnati dal lavoro senza sosta, rimangono pur sempre le persone che la amano veramente. In un mondo fatto di cibi deliziosi e attenzioni troppo esagerate, esasperate perchè inverosimili, Coraline dovrà sfuggire all'attrattiva di restare lì, alle grinfie dell'altra madre che cerca in qualsiasi modo disperatamente di acciuffarla e tenerla per sempre nel mondo che lei ha creato a immagine e somiglianza dell'altro ma distorcendolo. Siate coraggiosi in questo viaggio, Coraline ne avrà bisogno. Lei è lì, pronta a insegnarci cosa sia il vero coraggio, pronta a farci capire come la normalità non necessariamente debba essere considerata noiosa, pronta a spronarci e a far cadere le tende della perfezione mostrandoci il marcio che ci può essere al di sotto.

Una favola che terrà gli occhi incollati alle pagine. Breve, audace, ben strutturata e con un sacco di elementi apprezzabili. Storia originale e ricca di insegnamenti disseminati lungo la strada. Un buon primo inizio nella lettura di questo autore, vedremo le prossime!
PS: Non perdetevi il film di animazione!




VOTO:


Che ne pensate di questo libro?

martedì 23 agosto 2016

La nostra prima storia

C'è stato un libro con cui siamo entrati per la prima volta nel mondo della letteratura. C'è stato un libro che ci ha permesso di scoprire il grande potere che hanno le storie. C'è stato un libro che ci ha insegnato ad amare uomini, donne, creature fantastiche non reali. C'è stato un libro con il quale tutto è iniziato. Entrare nel mondo della letteratura ha sempre un inizio. Che sia una fiaba, una storia di eroi e mostri, un percorso immaginario tra boschi incantati e incantesimi, poco importa. Quello rappresenterà l'inizio di un viaggio senza fine in un mondo che solo noi lettori conosciamo bene.
Con questo post vogliamo lanciarvi una sfida: riuscite a ricordarvi il vostro primo libro? E non stiamo parlando del primo libro che avete letto con cognizione di causa e consapevolezza ma di quelli che, in maniera spontanea e inconsapevole, hanno acceso la fiamma della vostra passione. Questo post nasce da un'idea che mi è venuta quando, sistemando alcuni scaffali con un sacco di materiale scolastico vecchio, ho ritrovato alcuni volumi che credevo ormai andati. Ecco quali sono i primi libri che, con l'aiuto di adulti affettuosi e poi piano piano autonomamente, ho letto per la prima volta, è questo il mio inizio.

 



Sfido chiunque d voi a dirmi che la sera nessuno gli leggeva delle fiabe. Questo era persino il mio libro preferito (uno dei pochi di cui ho memoria in realtà) sia per le storie che per le illustrazioni grandi a volte quanto un'intera pagina. Dalla regina delle nevi al giro in mongolfiera, da cenerentola all'isola del tesoro, dai pirati alle avventure nelle foreste tropicali. Lo rileggerai volentieri per capire quali ricordi tornerebbero alla mente!


Di questi due invece non ricordo assolutamente nulla ahahah ma sono certo di averli letti nella mia vta >.< Per rinfrescarmi la memoria ho letto le trame e li ho risfogliati: devo dire che in questi la trama si complica ed è leggermente più matura ma le illustrazioni continuano a rimanere! Chissà leggendoli adesso cosa penserei. 



E il vostro inizio quale è?
Quali libro rappresenta la vostra porta d'ingresso nel mondo libresco? 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...