mercoledì 30 gennaio 2013

Bookcrossing 2013

Cari followers, vogliamo proporvi un'iniziativa davvero carina, che abbiamo deciso di iniziare sulla pagina FB del blog. Abbiamo chiesto qualche parere a voi lettori, ma molti erano disinformati e quindi ho deciso di creare questo post per spiegarvi un po' come funziona! Sperando di ricevere la vostra collaborazione =D


Vi piace la locandina creata da me per l'occasione? ^^

L'iniziativa avrebbe la durata di un mese (ovviamente se non ci chiedete voi lettori, di prolungare), vorremmo iniziare l'1 Febbraio e concludere l'1 Marzo
E si svolgerebbe nella nostra pagina FB "Un buon libro non finisce mai", creeremo un album nel quale andranno tutte le foto dei libri che sono messi a disposizione.

Cos'è il Bookcrossing?
Il BOOKCROSSING è una specie di "adozione di libri" verranno messi a disposizione da voi lettori, libri di qualsiasi genere che potrete decidere dalla vostra libreria (i meno amati, i più ingombranti,..), per evitare di buttarli e quindi ridargli una seconda famiglia! 
Allo stesso tempo potrete decidere se prendere uno o più libri di quelli partecipanti, quelli che vi piacciono di più. 
Le uniche spese sono quelle di spedizione! 
Infine, i libri rimasti senza essere adottati, ovviamente li terranno i proprietari. 

Come mettere a disposizione i propri libri?
Basterà mandarci tramite e-mail la foto del libro che vorrete mettere a disposizione, con nome e cognome. Potrete mandarle all'indirizzo:
cry.calva@hotmail.it

Come adottare i libri?
Commentate la foto del libro che vi interessa e sarete contattati da noi, per avere l'indirizzo a cui mandare la copia del libro.

Il BookCrossing è un miscuglio di spirito d’avventura, letteratura e anche generosità che molte persone trovano irresistibile. Alcuni lo vedono come una versione moderna dei messaggi nella bottiglia o dei bigliettini attaccati ai palloncini. Altri lo concepiscono come il tentativo di creare un enorme biblioteca aperta e in viaggio.

NON POTETE NON PARTECIPARE!! Potrete dare la possibilità agli altri di adottare i vostri libri.

Che ne pensate? Abbiamo bisogno della vostra collaborazione. 

Da domani in libreria: Un'estate di perdizione

Arriva domani, 31 Gennaio in libreria un nuovo romanzo che intende stuzzicare i vostri cinque sensi...
edito Tre60, in uscita in contemporanea mondiale, un irresistibile vortice di passione,...

UN'ESTATE DI PERDIZIONE

AUTORE: Stephanie Ash
EDITORE: Tre60
PAGINE: 256
PREZZO: 9,90


Il profumo
seducente del desiderio
Il sussurro
ammaliante della trasgressione
Il colore
segreto del piacere
La carezza
provocante della sensualità
Il sapore
proibito della tentazione

TRAMA:
Per Anna, la proposta è irrinunciabile: trascorrere due mesi a Creta per partecipare a un importante scavo archeologico. Potrebbe essere la svolta della sua carriera e l’occasione giusta per mettere alla prova il rapporto col suo fidanzato storico, Justin, che invece dovrà rimanere a Londra a lavorare per tutta l’estate. Così, senza pensarci due volte, Anna accetta l’incarico, compra il biglietto aereo e, sul volo, conosce Miranda, la ragazza con cui condividerà quella fantastica esperienza, ma che, in realtà, non sembra particolarmente interessata all’archeologia. Miranda infatti le confida di avere chiuso una relazione con un uomo sposato e mette subito in chiaro le sue intenzioni: divertirsi il più possibile! Non appena giunge a Creta, Anna rimane affascinata dall’intenso profumo della calda brezza che soffia sull’isola, dal colore ipnotico del mare e… dagli uomini che incontra. Prima Vangelis, il giovane studioso che ospita nella sua villa i componenti del team di ricerca, un ragazzo dal sorriso irresistibile e dai modi audaci e disinibiti; e poi il direttore degli scavi, William Sillery, un professore anticonformista eppure maniaco del controllo, che dietro lo sguardo magnetico nasconde un bagliore perverso… Con la complicità di Miranda, in quella torrida estate greca, Anna si lascerà coinvolgere in uno stuzzicante gioco di seduzione e ogni sua fantasia – anche la più inconfessabile – verrà soddisfatta. A Londra, però, c’è qualcuno che l’aspetta, e che è disposto a tutto pur di non perderla…





Recensione: Morire dal ridere

E' da tantissimo che ho questa recensione pronta, ma ogni volta ho avuto problemi a pubblicarla è diventato un vero incubo xD riuscirò questa volta a farvela leggere?

Inizio subito parlandovi del libro, per il quale ringrazio l'autrice, che mi ha messo a disposizione una copia. Già ve ne avevo parlato un po' di tempo fa, ma vi riporto qui tutte le info!

MORIRE DAL RIDERE

AUTORE: Maria Antonietta Usardi
EDITORE: 0111 Edizioni
PAGINE: 120
PREZZO: 13,50 (cartaceo) / 8,99 (ebook)

Milano. La famiglia di Vincent e Amelia gestisce da molti anni a Chinatown un
negozio per suicidi e nella vita non sembra vedere altro che dolore e sofferenza.
Un giorno di ottobre piomba nella pace domestica il nipote, il piccolo Robespierre, amante della vita, che con tutto il candore dell'infanzia si propone un'attenta e scrupolosa opera di ottimistico sabotaggio ai danni dell’attività degli zii.

…Il giorno in cui il piccolo Robespierre arriva a bottega è una soleggiata mattina autunnale, di quelle che da queste parti capitano una volta ogni tanto durante
l’anno.
Il bambino, cinque anni compiuti il primo aprile, porta in dote, come unico bagaglio, una valigia di velluto nero da cui sbuca un indecoroso pigiama giallo canarino, una borsa piena di libri da colorare, una lettera per gli zii, che da quel momento in poi saranno i suoi tutori legali fino alla maggiore età, una chioma arruffata di riccioli color carota dalla sfumatura impresentabile e un sorriso così beato stampato sulla faccia che nemmeno il Signore Iddio l’ultimo giorno della
creazione….



Quando mi arrivò questo libro a casa (mandatomi dall'autrice per una recensione), rimasi un po' incuriosita dalla copertina. Poi apro il libro e mi ritrovo davanti un carattere di scrittura davvero grande, cosa che io solitamente odio. Ma nella prima pagina, leggo che ciò è stato fatto per aiutare la gente che ha problemi di vista o altro e che ha bisogno di caratteri abbastanza visibili. Ho apprezzato molto questa cosa e penso che molti altri libri dovrebbero essere scritti con questo scopo.
Comunque sono qui per parlarvi del libro.
Se leggete la trama, rimarrete incuriositi, infatti non è cosa da ogni giorno leggere un libro ambientato all'interno di un “negozio per suicidi”. Al cui interno potete trovare: corde per impiccagione di qualsiasi colore e di qualsiasi tipo, pure le pelli più sensibili; veleni di ogni gusto e dai svariati effetti; coltelli affilati e di diversa lunghezza; e qualsiasi altro mezzo che conosciate per potervi uccidere. Cosa che a me ha fatto ridere davvero molto, però pensandoci chi potrebbe dire se ciò che si compra all'interno serva per sé o per uccidere altri? o.O La storia è ambientata precisamente nel quartiere di Chinatown di Milano. Tutto inizia con l'arrivo di un bambino in casa degli zii, porta con sé un biglietto: la madre non può più tenerlo e lo affida a loro. Ma a causa di questo arrivo, quel negozio molto strambo rischia di fallire. Chi va nel negozio per suicidi, ha davvero poche motivazioni per stare in vita, ma se all'improvviso arriva un bimbo e ti dice di essere bellissima e che non puoi morire, come fai ad ucciderti? E' proprio questo che fa il piccolo Robespierre, distrarre i clienti dai problemi della vita, per evitare che si facciano del male, ma gli zii non possono permetterlo, non posso far fallire il negozio di famiglia. L'unico rimedio è insegnarli ad odiare la vita, ad essere triste e capire che nulla porta felicità. Pensate che lo obbligano a guardare la cronaca nera al telegiornale. Nella famiglia di Vincent e Amelia (i due zii) tutto è triste, pensano che la vita non sia degna di essere vissuta. Ma il piccolo riuscirà a far ricredere tutti? Riuscirà a portare felicità nelle loro vite?
Tra rimproveri, situazioni tristi e vari incidenti, vi ritroverete all'interno di una famiglia molto innovativa. Non credo che esistano storie simili, quindi ne vale davvero la pena leggerlo!
Morire dal ridere è un libro che riesce ad unire l'horror e il comico. Infatti, nonostante lo scenario tetro, non mancheranno le risate e le situazioni strampalate, che vi faranno davvero sorridere. Ma capirete anche che purtroppo, esiste davvero la gente che per amore o per altro è pronto ad uccidersi, ma l'innocenza di un bambino potrebbe sempre far cambiare idea ed essere d'aiuto. Perciò faccio i miei complimenti all'autrice, è riuscita a creare davvero con molta fantasia, una storia diversa e mooooolto divertente.
Inoltre, è un libricino piccolo quindi potrete leggerlo anche in un paio d'ore, non ve ne pentirete. Al massimo vi sarete fatti qualche bella risata, e ciò non guasta mai! ^^
La lettura è molto scorrevole e veloce, l'autrice non usa un linguaggio molto difficile, quindi adatto a tutti, grandi e meno grandi.

Darò un bel voto al libro, perché se lo merita. Lo consiglio a tutti quanti i lettori, anche a chi non ama questo genere, credo proprio che vi piacerà.



VOTO:








WWW Wednesdays #16

Buon Mercoledì!
Ho appena finito di studiare e sono corsa a lavorare per il blog, ho tantissime cose da organizzare e il tempo che passa non aiuta di certo! >.<
Inizio subito quindi non la rubrica WWW Wednesdays!!!




WWW Wednesdays è una rubrica americana ideata dal blog "Should Be Reading". Questa rubrica ha cadenza settimanale, precisamente il Mercoledì, come si può capire dal nome stesso.

La rubrica prevede di rispondere a tre domande, è molto semplice. 

-What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)
What did you recently finish reading? (Cosa hai appena finito di leggere?)
What do you think you'll read next? (Quale sarà il prossimo libro che leggerai?)

PRIMA DOMANDA...
- Cosa stai leggendo?
L'e-book che sto leggendo è "Il bacio dell'angelo caduto" primo libro della saga di Becca Fitzpatrick. 
Invece il libro che ho iniziato oggi e già si prospetta interessante ^^ per il quale ringrazio la Giunti Y è questo,...

Quando hai diciotto anni, vivi nelle remote foreste della Romania e il tuo unico obiettivo è dare la caccia alle spietate creature che popolano il Mondo Sotterraneo, non puoi permetterti distrazioni. E questo Thea lo sa molto bene. Abile mezzo demone dotato del potere dei sogni, è una ragazza ribelle e irriverente. Ma quando riceve il pugnale con cui cacciare gli Azura, è più che determinata a impegnarsi fino in fondo negli allenamenti che la renderanno ufficialmente una Cacciatrice, mettendo da parte tutto il resto. Però non sempre le cose vanno come previsto e Thea si ritrova costretta non solo a combattere contro un nemico infido e crudele, ma anche a resistere al costante impulso di azzuffarsi col padre, dal quale ha ereditato i poteri da Incubo. Ma soprattutto deve cercare di contenere l’attrazione per il nuovo compagno di caccia, un affascinante mezzo Succubo dal passato oscuro. Inaspettate rivelazioni e inquietanti avvenimenti sconvolgeranno pericolosamente la vita di Thea, divisa tra il desiderio di seguire chi ama e compiere il proprio dovere. 

- Cosa hai appena finito di leggere?

Libro straordinario, mi è strapiaciuto!! Presto (almeno spero xD) scriverò la recensione.











- Quale sarà il prossimo libro che leggerai?
Non è ho la minima idea! Ho tantissimi libri che aspettano di essere letti, quindi il primo che riuscirà a conquistarmi verrà scelto! xD


Voi come rispondete alle 3 domande?

martedì 29 gennaio 2013

Teaser Tuesdays #27

Buona giornata a tutti seguaci =) oggi non è una delle giornate migliori per me, ma nonostante questo spero di riuscire ad affrontare con il sorriso sulle labbra!

Ma sono qui per aggiornare la famosissima rubrica del Martedì, che ormai tutti ben conoscente, quindi ecco a voi una nuova puntata di... Teaser Tuesdays ^^
Purtroppo ho avuto poco tempo per finire il libro della scorsa settimana e quindi mi ritrovo a dover postare una frase dello stesso libro, pardon!



Teaser Tuesdays è una rubrica ideata dal blog Should Be Reading e che posteremo ogni Martedì.

Le regole per partecipare sono molto semplici:

1. Prendi il libro che stai leggendo
2. Aprilo ad una pagina a caso
3. Trascrivine un breve pezzo, facendo attenzione ad evitare spoilers
4. Riporta il titolo e l'autore del libro

La mia frase di questa settimana:

"Passare il Natale in una certa maniera era un po' come dire al mondo a che punto stavi nella vita, dare una qualche indicazione di quanto profonda era la tana che eri riuscito a scavarti; quindi trascorrere tre giorni da solo a fonderti la testa diceva cose che potevi non aver voglia di dire."

Un ragazzo di Nicki Hornby

Fatemi leggere anche voi un vostro teaser!!

lunedì 28 gennaio 2013

Parliamo di: La cappella dei penitenti grigi

E' arrivato in libreria il 24 Gennaio, grazie alla casa editrice Nord, il libro La cappella dei penitenti grigi di Maurizio Lanteri e Lilli Luini.

LA CAPPELLA DEI PENITENTI GRIGI

AUTORI: Maurizio Lanteri - Lilli Luini
EDITORE: Nord
PAGINE: 448
PREZZO: 16,90

Da secoli
sono umili servi di Dio e degli uomini

Da secoli
la loro veste grigia è simbolo di penitenza

Da secoli
vivono nell’ombra e nell’anonimato

Ora qualcuno ha scoperto il loro segreto,
ma non vivrà abbastanza per raccontarlo…



TRAMA:
Al tenue chiarore della luna, le paludi che circondano la cittadella medievale di Aigues-Mortes restituiscono alle autorità il cadavere di una donna: si tratta di Deanne Bréchet, una giornalista parigina. La polizia concentra subito i sospetti su Fabienne Lacati, una giovane ricercatrice della Sorbona che si trova nel sud della Francia per un convegno sulle crociate. Le due donne, infatti, si conoscevano bene e la sera dell’omicidio molti testimoni le hanno viste litigare furiosamente nella hall dell’albergo. Determinata a provare la propria innocenza, Fabienne scopre che, nelle settimane precedenti, la giornalista era andata spesso in quella enigmatica e affascinante città-fortezza per documentarsi sui Penitenti Grigi, un antico ordine caritatevole che esiste ancora oggi. Ma l’aspetto più inquietante della vicenda è che pure Fabienne è interessata a quella confraternita, e forse non è una coincidenza se, da mesi, le negano il permesso di visitare il luogo dove sono raccolti i registri della congregazione: la Cappella dei Penitenti Grigi. È possibile che Deanne avesse scoperto un segreto scottante, custodito proprio in quella chiesa inaccessibile?
La drammatica conferma arriva quando, l’uno dopo l’altro, tutti coloro che Deanne aveva contattato muoiono in circostanze misteriose. Fabienne intuisce quindi di essere in pericolo e, con l’aiuto di Daniele Ferrara, un collega italiano, si convince che l’unico modo per salvarsi la vita è andare a caccia della verità: una verità che, sorprendentemente, si nasconde tra le pieghe di un tragico evento del passato, eppure ancora molto attuale…

GLI AUTORI:
Maurizio Lanteri è nato ad Albenga, in provincia di Savona. Medico Chirurgo specializzato in Pediatria, vive a Garlenda, in Liguria. Ama il mare e la natura, mentre detesta cordialmente la città. Nella coppia, lui è l’allodola che scrive al mattino.

Lilli Luini è nata a Varese. Si è laureata alla Statale di Milano con una tesi in Sociologia sulla Scuola di Palo Alto. Vive sul Lago Maggiore, a Taino, e lavora in campo finanziario. Ama il caos delle metropoli e il mare. Nella coppia, lei è la civetta che crea dopo il tramonto.





Anteprima: Armaggedon Rag di George R. R. Martin

Il 7 Febbraio torna in libreria l'autore delle Cronache del ghiaccio e del fuoco, con un nuovo romanzo, un imperdibile inedito. Che sicuramente farà gola, ai grandi fan di George R.R. Martin.

Quello di Armaggedon Rag è un Martin diverso, che vi sorprenderà.

Mai edito in Italia, questo romanzo sfugge alle classificazioni: giallo ben calibrato, thriller mistico-psicologico, amarcord musicale e affresco puntuale e realistico dell'America degli anni '60, quella degli hippie e delle lotte studentesche, del "peace and love", della Rivoluzione e, soprattutto, della musica rock di Jimi Hendrix, The Doors, Beatles, Rolling Stones, Bob Dylan, Simon & Garfunkel, Joni Mitchell e di tanti altri, al cui ritmo il Movimento è esploso.



ARMAGGEDON RAG

AUTORE: George R.R. Martin
EDITORE: Gargoyle books
PAGINE: 480
PREZZO: 16,50

TRAMA:
New York, metà degli anni Ottanta. Sandy Blair, ex giornalista e ora scrittore in crisi d'ispirazione, viene inaspettatamente ricontattato dalla Hedgehog, rivista musicale e di cultura underground con cui lavorava prima di essere licenziato, per scrivere un reportage su un crimine inquietante. Jamie Lynch, personaggio di spicco della scena musicale rock anni '60 ed ex produttore del leggendario gruppo dei Nazgûl, è stato orrendamente assassinato nel suo ufficio; in sottofondo, le note dell'ultimo album della band, scioltasi dieci anni prima in seguito all’uccisione - durante un concerto - del loro leader, il cantante Patrick Henry Hobbins, detto "Hobbit". Incuriosito e come spinto da ragioni misteriose Sandy accetta di scrivere il pezzo mettendosi sulle tracce dei componenti della band, di vecchie amicizie e di chiunque sia in grado di fornirgli delle indicazioni per scoprire cosa si nasconda dietro gli omicidi di Lynch e Hobbins. Presto, però, il viaggio indagine si tramuta in una spirale asfittica, in una resa dei conti con il proprio io e con i propri demoni, e ancora con un mondo e un passato soltanto in apparenza estinti, legati in modo profondo e oscuro alla musica dei Nazgûl - che qualcuno vuole riunire per un ultimo concerto - e alla controcultura rock degli anni Sessanta. L’ora dell’Armageddon sembra essere giunta.  

Con una scrittura diretta e dal ritmo concitato, visionaria e a tratti dolorosamente disincantata, Martin trascina il lettore in un’avventura allucinatoria dalle atmosfere apocalittiche, in un crescendo di episodi inquietanti e di sogni psichedelici che hanno a che fare con sacrifici, riti satanici e occultismo. Nella trama ben intessuta, gli elementi del thriller, dell’horror e del mystery soprannaturale si fondono con una ricognizione accurata e oggettiva della cultura americana degli anni ‘60, dei suoi miti e delle sue mode, come il nascente culto per Tolkien (ispirazione del gruppo musicale dei Nazgûl), del rock and roll e dei gruppi leaders di allora. Fil rouge la musica, che meglio delle parole può testimoniare, con disillusa nostalgia, un’epoca in cui “le canzoni non erano solo canzoni” ma esaltavano e avevano il potere di cambiare il mondo. Sullo sfondo dei battiti animali e selvaggi del rock, in Armageddon Rag si assiste impotenti al fallimento di un’intera generazione di giovani americani e dei loro ideali e a un ultimo, disperato, tentativo di impedire che l’Apocalisse si compia.

«Il miglior romanzo che abbia mai letto sulla cultura musicale pop dell’America degli 
anni Sessanta».
Stephen King

«Emozionante, comico, da accapponare la pelle… un vivido e intenso viaggio nella 
memoria».
«Washington Post»

«George Martin ci conduce in un selvaggio, melodrammatico, mistico, viaggio 
allucinatorio attraverso gli anni Sessanta e Settanta. Un romanzo scritto in modo 
magnifico. Non riuscivo a smettere di leggere».
Timothy Leary


L'AUTORE:

George R.R. Martin (1948) è uno dei più grandi autori fantasy contemporanei. Oltre a essere scrittore è produttore, sceneggiatore cinematografico e di fumetti. Le sue opere sono tradotte in moltissime lingue. Della sua vastissima produzione ricordiamo Le cronache del ghiaccio e del fuoco, Il battello del delirio (Gargoyle 2010) e In fondo il buio (Gargoyle 2012). www.georgerrmartin.com





venerdì 25 gennaio 2013

Segnaliamo #6: Il lamento di Euridice

Buonasera nostri cari lettori, come sempre siamo immersi dallo studio e sul blog lavoriamo poco e come sempre mi preme chiedervi perdono, per le nostre assenze!!

Ma sono qui, per parlarvi di un libro mande in Italy ;)



Questa rubrica si chiama appunto "Segnaliamo...", sarà pubblicata ogni volta che qualche autore/autrice richiede una segnalazione della propria opera. Nasce per aiutare i lettori a trovare sempre nuovi libri nostrani, i quali spesso vengono sottovalutati. Spero vi possa essere di aiuto.

Il libro di cui vi parlo oggi è un paranormal romance, pubblicato dalla casa editrice UteLibri. Il romanzo è uscito da poco sia in versione digitale, sia in cartaceo.

IL LAMENTO DI EURIDICE


AUTORE: Luana Semprini
EDITORE: UteLibri
PREZZO EBOOK: 3,49
PREZZO CARTACEO: 9,00

TRAMA:
Erika e i suoi amici decidono di trascorrere alcune settimane nella casa di montagna di Daniel per una vacanza post maturità. Una casa isolata, affiancata da un bosco al di sopra del quale si trova un piccolo cimitero sconsacrato, nient’altro che poche lapidi malmesse. I ragazzi si recano a visitarlo, curiosi, ma Erika è la sola che avverte una voce lamentosa e disperata. 
Da quel momento in poi la voce diventerà il suo pensiero principale tanto da indurla a tornare al cimitero la stessa notte, da sola. Qui incontra un personaggio inquietante, un ragazzo di nome Malco che inizia a tormentarla, convincendola che anche lui sente una voce e di aver bisogno di lei per potersene liberare. Erika non gli crede, pensa che sia pazzo. 
I giorni passano ed Erika si accorge di essere sempre più tormentata da quella voce disperata e cede alle pressioni di Malco. Si incontrano più notti, in una radura in mezzo al bosco, e lui le racconta cose a cui Erika non vuole credere. Malco le parla della sua infanzia passata tra uno psicologo e l’altro, la solitudine, la convinzione di tutti, anche della sua famiglia, della sua pazzia a causa della “voce”. 
Ma è veramente pazzia quella di Malco? È follia il suo ostinarsi a perseguitare Erika e a chiamarla “Euridice”? E sarà follia l’attrazione malata che spinge Erika sempre più a fondo?
Il confine tra sanità e pazzia non è altro che un infido pozzo in cui è facile cadere. 

L'AUTRICE:
Luana Semprini è nata nel 1989 e vive nella splendida valle del Marecchia in provincia di Rimini. È laureata in Economia dell’Impresa ma fin da piccola si è appassionata alla scrittura, adorando inventare storie, partendo dai fumetti per giungere infine ai romanzi. Ha scritto il suo primo romanzo completo all’età di quattordici anni, di genere storico, per poi interessarsi in seguito al fantasy grazie all’intramontabile Tolkien. Il suo cartone animato preferito è Dragonball, e il suo telefilm preferito The Vampire Diaries. Entrambi sono stati ispirazione per numerose fan fiction.






Recensione: Il fuoco segreto di Altea - Gli Arconti ombra

Buona sera lettori ^^ oggi sono stata davvero molto impegnata, ma per fortuna sono riuscita a trovare giusto 5 minuti per postarvi una recensione davvero positiva!

Il libro che ho recensito è un libro per ragazzi, fa parte della collana Il Battello a Vapore. E a fine Febbraio dovrebbe uscire il capitolo seguente della saga! Non vedo l'ora *_*

IL FUOCO SEGRETO DI ALTEA
Gli arconti ombra

AUTORE: Isabel Harper
EDITORE: Piemme
COLLANA: Il Battelo a Vapore
PREZZO: 16,00


La fiamma magica che tiene in vita il mondo di Altea è scomparsa, e solo Ailan e Marrill possono aiutare gli Arconti Ombra a ritrovarla… Una nuova coinvolgente serie d’avventura ambientata in un mondo fantastico, denso di misteri affascinanti.
Altea è in pericolo: il fuoco segreto che tiene in vita e in armonia tutti coloro che abitano sull’isola è scomparso e bisogna ritrovarlo prima che sia troppo tardi! Ailan e Marill, figli di un pittore e di una scienziata della città, si trovano misteriosamente coinvolti in questa pericolosa avventura a fianco degli arconti ombra per contrastare il potere del malvagio Victor Vimperion e ritrovare la fiamma perduta. Tra prigioni e palazzi reali, hypnoscopi e memostrille, misteriosi tecnomaghi dalla doppia vita, gendarmi in velocipede, pericolosi marchingegni e animali fantastici, tradimenti e nuove amicizie, i due amici dovranno scoprire la verità e tentare di ritrovare il Prisma Stellato, il prezioso scrigno in cui è custodito il fuoco segreto di Altea.

Gli Arconti Ombra è la prima parte di una tetralogia fantasy. Nei prossimi volumi Ailan e Marill viaggeranno a Vjnlan, l’isola del Vento, e a Keola il mitico continente abitato da animali fantastici e ricco di acque purissime, per poi fare ritorno ad Altea e tentare di liberare i suoi abitanti dallo spietato Arconte.



“Gli Arconti ombra” è il primo capitolo di una serie della Battello a vapore per bambini “Il fuoco segreto di Altea”, adesso che mi sono inoltrata in questo fantastico mondo aspetto le uscite dei libri successivi!!

Alcuni di voi sanno perfettamente che sono innamorata dei libri per i più piccoli, quindi come potevo rinunciare a questo libro? Ringrazio la Piemme per avermelo mandato, perché è stata davvero una lettura fantasmagorica *_*

Tutto inizia ad Altea, un mondo molto diverso dal nostro, dove ancora circolano pochissime macchine e la maggior parte della popolazione cammina a piedi, soltanto la gente più ricca può permettersi un qualsiasi tipo di mezzo di trasporto. Il nostro primo protagonista, si chiama Ailan, figlio di un pittore, porta sempre con sé un animale molto strano, esattamente un mimure azzurro, dalla coda attorcigliata, assomiglia molto ad un felino e si chiama Zill.
Successivamente entrerà in gioco Marill un'amica di Ailan, figlia di una scienziata del regno.
Ad Altea governano gli Arconti, in passato erano tre e si impegnavano ad educare altri tre allievi, i quali avrebbero preso il loro posto, finché uno dei tre Arconti in carica, non uccise gli altri due, rimanendo da solo a governare su tutto il regno. Ma per vivere in eterno e rimanere giovane ha bisogno della fiamma di Altea, unica fonte di vita per quel mondo. Ma nessuno sa dov'è nascosta, e nessuno sa qual è la verità. Ailan e Marill dovranno trovare la fiamma, prima che si consumi e salvare Altea.
Il loro viaggio inizierà nel secondo libro. Nel primo vi è un'ampia descrizione del posto e la spiegazione di tutta la storia, oltre alla rivelazione del grande segreto.

Leggendo questo libro, vi ritroverete in un mondo abitato da strani animali, dai nomi buffi e dai colori vivaci. Vi troverete davanti a: memostrille, ipogene, feoryn, dormellule anchilosanti, ecc.
Ogni pagina catturerà la vostra attenzione, invitandovi a finire tutto il libro. E dopo averlo finito, avrete voglia di leggere anche il seguito. Non mancheranno i momenti di suspance e i momenti esilaranti.

Un'altra cosa che ho apprezzato molto è la grafica (si chiama cosi?) del libro, ogni pagina presenta graziosi disegni e ogni capitolo inizia con una grafia davvero particolare, leggetelo per scoprirlo! Inoltre vi sono alcune illustrazioni di Silvia Bigolin, davvero carine ^^

Insomma, è un libro che mi è piaciuto molto. Pieno di fantasia e di allegria, lo consiglio a tutti i ragazzi e agli adulti che si sentono piccoli dentro! Apprezzerete davvero tanto la storia. Gli autori (Isabel Harper è solo uno pseudonimo, che cela l'identità di due sposi scrittori) sono riusciti a inventare con molta fantasia, un nuovo mondo ricco di sorprese!
Questo libro si merita sicuramente un buon voto!!
Io sono davvero curiosa di sapere come andrà a finire l'avventura dei protagonisti.

VOTO:



A fine Febbraio 2013 uscirà il secondo volume della serie ^^ poi farò un post interamente dedicato ad esso!

giovedì 24 gennaio 2013

Il segno dell'untore, arriva la versione tascabile!

Nei prossimi giorni sarà distribuita in tutte le librerie e sugli store online la versione tascabile (negli Oscar Bestsellers) del romanzo “Il segno dell’untore” (Mondadori), la prima indagine del notaio criminale Niccolò Taverna.

L’uscita del romanzo nella prestigiosa collana degli Oscar Bestsellers è un segnale non indifferente, in questo periodo di crisi, perché solo i libri che hanno venduto più di 30.000 copie in rilegato riescono ad avere accesso alla collana di punta dei tascabili Mondadori, identificata proprio per questo come il contenitore dei romanzi bestsellers del gigante di Segrate.

IL SEGNO DELL'UNTORE

AUTORE: Franco Forte
EDITORE: Mondadori
PAGINE: 343
PREZZO: 10,50 

TRAMA:
Milano, anno del Signore 1576. Sono giorni oscuri quelli che sommergono la capitale del Ducato. La peste bubbonica è al suo culmine, il Lazzaretto Maggiore rigurgita di ammalati, i monatti stentano a raccogliere i morti. L’aria è un miasma opaco per il fumo dei roghi accesi ovunque.
In questo scenario spettrale il notaio criminale Niccolò Taverna viene chiamato a risolvere due casi: un furto sacrilego in Duomo e un brutale omicidio. Chi ha assassinato il Commissario Inquisitoriale Bernardino da Savona? E perché? E chi ha rubato il candelabro di Benvenuto Cellini dal Duomo? 

La figura del notaio criminale che si muove nel suggestivo scenario della Milano del 1500, dominata dalla Corona di Spagna e minacciata dalle continue epidemie di peste, è alla base del romanzo “Il segno dell’untore” di Franco Forte (Mondadori), che ha per protagonista il giovane magistrato Niccolò Taverna nella capitale del Ducato nel 1576.

Investigatore astuto, intelligente, grande osservatore di particolari che sfuggono a inquirenti e criminali, Niccolò Taverna si trova a dover risolvere difficili casi di omicidio in un clima di tensione tra il Governatore della città, il potere clericale, rappresentato dalla figura dell’arcivescovo Carlo Borromeo, e la Santa Inquisizione spagnola, che vede nell’arcigna figura di Guaraldo Giussani il suo nume tutelare. 

Nel primo romanzo delle indagini di Niccolò Taverna, questo straordinario personaggio che sfrutta tecniche investigative a volte sorprendentemente moderne, per quanto perfettamente calate nel contesto storico in cui si muove (e ben documentate dall’autore) si muove in un mondo ricostruito alla perfezione, facendo compiere al lettore un vero e proprio salto all’indietro nel tempo di quasi 500 anni, in una Milano in cui, sullo sfondo del Duomo ancora in costruzione, delle colonne di fumo che si sollevavano dai fopponi, le fosse comuni in cui si bruciavano i morti di peste, dei conflitti di potere tra Stato e Chiesa, la criminalità dilaga incontrastata e stupri, furti e omicidi sono pratiche all’ordine del giorno.

Quella che Niccolò deve seguire è un’indagine incalzante, con lo spettro incombente della Santa Inquisizione che incombe ovunque, per risolvere un caso di omicidio che potrebbe dimostrarsi molto pericoloso. Lo stesso arcivescovo Carlo Borromeo pare implicato, così come le più alte cariche della Corona di Spagna e della Santa Sede. Per non parlare dell’ordine degli Umiliati, che il Borromeo ha cancellato e che già una volta ha cercato di uccidere l’arcivescovo di Milano. 

Sfruttando le sue straordinarie capacità investigative e le tecniche d’indagine dell’epoca, il Notaio Criminale Niccolò Taverna cerca di venire a capo di questi due intricati casi, che rischiano di compromettere la sua carriera e la sua stessa incolumità. Pur sostenuto da un intuito eccezionale, è costretto a combattere contro troppi nemici, tutti troppo potenti: pericolosi assassini, la Santa Inquisizione, la peste, i cui artigli ghermiscono proprio chi Niccolò ha di più caro.

Per il più abile Notaio Criminale di Milano la sfida è aperta e la posta in gioco è alta: la propria carriera e la propria incolumità. Oltre all’amore per una fanciulla nei cui occhi ha l’impressione di annegare.
Un thriller straordinario, che non concede soste al lettore, sostenuto da una rigorosa ricostruzione storica.


Che ne pensate di questo libro?



Recensione: Ricordi di un vicolo cieco


RICORDI DI UN VICOLO CIECO

AUTORE: Banana Yoshimoto
EDITORE: Feltrinelli
PREZZO: 7,00



Cinque racconti per cinque personaggi che, in seguito a eventi improvvisi e dolorosi, si interrogano sul significato della propria vita e sulla possibilità di essere felici. Nel primo racconto, due compagni di università, Setsuko e Iwakura, sono legati da un'intensa amicizia destinata a trasformarsi in un amore profondo. Il secondo racconto, parla di un tentativo di avvelenamento ai danni di Matsuoka, una ragazza che lavora in una casa editrice. Matsuoka rimette in discussione il legame con le persone che credeva di amare e decide di tornare per un po' di tempo nel paese natale dove, grazie alla quiete e alle attenzioni della nonna, recupera la fiducia in se stessa e nei rapporti umani. Il terzo racconto è una tragica storia di amicizia tra bambini. Mitsuyo, una scrittrice affermata, ricorda il suo rapporto con Makoto, un amico d'infanzia con il quale trascorreva tutti i pomeriggi dopo la scuola. Il quarto racconto narra le vicende di una ragazza ingenua che nonostante le avversità riesce a vivere in armonia con se stessa, sempre accompagnata e protetta da uno sguardo soprannaturale. L'ultimo racconto, che dà il titolo al libro, ha come protagonista Mimi, una ragazza che scopre il tradimento del fidanzato. Decide allora di cambiare città per cercare di dimenticarlo e incontra Nishiyama, la felicità: un piatto di riso al curry buonissimo fatto mescolando per caso alcuni ingredienti avanzati, tragicamente impossibile da ripetere una seconda volta con lo stesso, identico sapore.



Deludente. Molti erano stati coloro che mi avevano consigliato questa scrittrice, esaltandone semplicità e grande sensibilità, storie piene di sentimenti e emozioni. Forse ho letto il libro sbagliato, uno dei pochi mal riusciti a Banana Yoshimoto e proprio per questo ho deciso di acquistare prossimamente un ulteriore volume e cimentarmi per la seconda volta nella lettura di un suo romanzo. Come la stessa scrittrice afferma nel post scriptum, il romanzo contiene cinque racconti di storie tristi, e allora il lettore potrebbe chiedersi "perchè spendere soldi per un libro del genere?". Funzione catartica è quella che richiama e auspica Banana: questi racconti hanno permesso a lei, nonostante non siano autobiografici, a redimersi e a liberarsi da alcuni dolori, rimarginare vecchie ferite d'amore e consolidare le cicatrici della vita ormai chiuse; questo è quello che augura ai lettori. Sono storie che narrano una sconfitta e una vittoria, il buio e la luce, la tristezza e la felicità: i personaggi, per disparati motivi, affrontano un periodo difficile della loro vita e imparano a proprio spese, ma soprattutto grazie agli altri, indispensabili per la loro riabilitazione, ad assaporare il valore della vita, la luce del loro essere e la gioia di esistere. Profondo il significato, lo scopo,m il cammino tracciato dai personaggi. Eppure è un libro che non mi ha lasciato niente, che è stato concluso senza che nessuna frase mi emozionasse. Le storie sono state brevi e quasi monotone, molte sono quasi una sorta di monologo ripetitivo e asfissiante. Il primo racconto è forse il peggiore della raccolta, quasi una sorta di quadro piccante, ma dai contorni sfumati, viene descritto dall'autrice, dove i personaggi si gettano immediatamente in una storia di solo sesso lasciandosi andare ai piaceri corporali e all'attrazione istintiva; il secondo si svolge quasi interamente nella psiche di una giovane editrice che, dopo aver affrontato la morte improvvisa, comprende come la felicità sia nelle piccole cose, nella casa dell'infanzia, nelle figure protettive dei due nonni che hanno sostituito i genitori; il terzo racconta di un'amicizia e pone in risalto la luce insista in ognuno di noi, mente il quarto ha qualcosa a che fare con il soprannaturale; l'ultimo è quello più attenzionato ma poco coinvolgente comunque. Storie povere e personaggi evanescenti per tematiche che sarebbero dovute essere affrontate in maniera ottimale, immerse in un intreccio capace di coinvolgere e far riflettere; tutto invece scivola addosso come niente. Povero e troppo semplice, arido, il linguaggio.
Colpa della traduttrici o della poca resa della trascrizione?
Confido nel prossimo romanzo. 


VOTO:




martedì 22 gennaio 2013

Segnaliamo #5: L'innocenza del peccato

E' un po' che non vi parlo di qualche uscita italiana. Quindi, ritorno ad aggiornare la nostra rubrica Segnaliamo...

Buona lettura ^^



Questa rubrica si chiama appunto "Segnaliamo...", sarà pubblicata ogni volta che qualche autore/autrice richiede una segnalazione della propria opera. Nasce per aiutare i lettori a trovare sempre nuovi libri nostrani, i quali spesso vengono sottovalutati. Spero vi possa essere di aiuto.

Molti di voi conosceranno l'autrice Liliana Marchesi, conosciuta per i sui libri Harmattan e L'origine del peccato. Ritorna con un nuovo libro, sequel di "L'origine del peccato". Uscito già in ebook, e acquistabile in formato cartaceo dai primi di Febbraio.

L'INNOCENZA DEL PECCATO


AUTORE: Liliana Marchesi
PREZZO EBOOK: 2,99
PREZZO CARTACEO (da inizio Febbraio): 14,00

TRAMA:
Kathleen è cresciuta alla Casa degli Angeli, un orfanotrofio di Parigi, affrontando la solitudine con l’aiuto di Giselle, sua inseparabile amica. Mancano solo tre giorni al suo diciottesimo compleanno, data in cui dovrà abbandonare per sempre l’istituto e cominciare a cavarsela da sola, ma il mondo soprannaturale al quale appartiene non può più aspettare. Rapita, o forse salvata da Seth, verrà condotta al cospetto di Lilith, potente Edena che farà di tutto per spingerla ad uccidere Evangeline... soprattutto omettere che si tratti di sua madre!

Questo volume fa parte della Trilogia del Peccato:
-L'origine del peccato (Set.2012)
-L'innocenza del peccato (Gen.2013)
-L'ultimo respiro per la redensione (2013)

L'AUTRICE:
Liliana Marchesi è una giovane donna con tanti sogni nel cassetto e una gran voglia di realizzarli. Nella primavera della sua vita ha viaggiato per il mondo abbracciando diverse culture, alla ricerca di un posticino con sopra inciso il proprio nome, posticino che ha trovato esattamente nel luogo dal quale era partita, e dove vive tutt’ora con i suoi amori, il marito appassionato di motori e il figlioletto impavido amante della buona cucina.





Teaser Tuesdays #26

Buona giornata a tutti voi lettori ^^ oggi, come ormai ben sapete è la giornata del Teaser Tuesdays.



Teaser Tuesdays è una rubrica ideata dal blog Should Be Reading e che posteremo ogni Martedì.

Le regole per partecipare sono molto semplici:

1. Prendi il libro che stai leggendo
2. Aprilo ad una pagina a caso
3. Trascrivine un breve pezzo, facendo attenzione ad evitare spoilers
4. Riporta il titolo e l'autore del libro

La mia frase di questa settimana:

"Marcus pensò un attimo al 1993, e un attimo bastò per decidere che il 1993 non era stato affatto un buon anno. Ne aveva solo dieci o undici con cui confrontarlo, e di tre o quattro di questi non riusciva a ricordarsi molto, ma per come la vedeva lui, a nessuno sarebbero piaciuti i dodici mesi che aveva trascorso."

Un ragazzo di Nick Hornby

Commentate e fatemi leggere il vostro teaser!!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...