lunedì 20 giugno 2016

Recensione: Brucio

Cari lettori domani ho un esame quindi vi lascio questa recensione e torno di corsa a stuidare >_< voi incrociate le dita per me, domani!!

Ho visto un vostro interesse nei confronti di questo libro, quindi ho dato la priorità a questa recensione, tralasciando le altre ^^"
Purtroppo come vi avevo già detto, non mi ha convinta tanto, ma vi lascio leggere la recensione per capire meglio.

BRUCIO
Mondadori | 343 pp. | €17,50
"Il fuoco. La stanza invasa dalle fiamme, le grida, la paura. Ogni rumore mi crepita nelle orecchie come legna spezzata da un calcio. Il fumo mi annebbia la vista. Le narici invase, il respiro sempre più corto, disperato. Non riesco a gridare, ci provo, ma non riesco. Cerco mia madre, cerco mio padre, cerco Anna." L'incendio di quella notte gli ha sfigurato il volto e si è portato via tutto. Di quel Tommy bambino non è rimasta che l'ombra, l'unica cosa di cui gli altri non sembrano aver paura, provare ribrezzo. Da allora Tommy passa da una famiglia affidataria all'altra, su e giù per l'Italia. Ogni volta, però, insieme a lui arrivano le complicazioni. Del resto, se hai una faccia come la sua, non puoi "che essere un poco di buono, un delinquente, un ladro, un potenziale omicida". Magari andrà meglio stavolta, ora che è approdato in un paesino di provincia come ce ne sono milioni, rassicurante. E che ad accoglierlo ci sono i Cotta, brave persone: madre avvocato, padre pompiere, un figlio diciassettenne suo coetaneo. Ma quando i guai li hai cuciti addosso c'è poco da fare. Succede così che, a poche ore dal suo arrivo, Tommy assista per caso a un rocambolesco tentativo di furto in un negozio e che venga arrestato da un ispettore di polizia in pattuglia che lo crede coinvolto, e che da quel momento gli darà il tormento. A scuola non va certo meglio, ma almeno lì c'è Sally. Conoscerla per Tommy è come tornare a respirare. Se solo non fosse la nipote dell'ispettore che l'ha arrestato quella notte...


Ci sono libri che piacciono fin da subito e altri che proprio detesti e vorresti soltanto non aver mai aperto. E poi, ogni tanto, capita di trovare una via di mezzo. Un libro che non riesci ad inquadrare, che giunta alla fine ti lascia insoddisfatta e di cui non sai cosa dire e come dirlo. Tutt'ora a distanza di due giorni dalla fine del libro, mi chiedo come scrivere questa recensione e farvi capire bene il mio giudizio.
Per la prima metà del libro, nonostante la storia difficile che Christan Frascella racconta, non sono riuscita a provare nulla, nessuna emozione, nessuna empatia per i personaggi. Un po’ scoraggiata ho continuato ad andare avanti, sperando in un miglioramento che fortunatamente è arrivato. Così nella seconda parte con l’entrata in scena di Sally ho iniziato a provare rabbia e dolore per il suo passato. Ma comunque giunta alla fine sentivo come se fosse mancato qualcosa. La storia della ragazza non è bastata per farmi apprezzare il libro.
Brucio è una storia forte e molto realistica, che mette nero su bianco la cattiveria della gente. Tommaso ha diciassette anni e porta addosso i segni indelebili dell’incendio che ha spazzato via quella che era la sua famiglia e la sua casa. Da quell'evento tragico, avvenuto quando aveva appena dieci anni, il ragazzo viene sballottolato da una famiglia affidataria all'altra. Passando da genitori buoni e altri un po’ meno e approfittatori. Nel libro però Christian Frascella ci racconta del momento in cui Tommy entra nella vita della famiglia Cotta, in un piccolo paesino di provincia, dove le sue bruciature non lo fanno passare inosservato. Come si può rimanere impassibili davanti un mostro? È quello che pensa la gente di lui: un mostro, che non può portare altro che guai e sicuramente sarà cattivo.
Appellativi che gli attribuiscono senza che lui possa difendersi, senza conoscerlo e senza sapere il motivo di quella pelle. Conosciamo così la difficile vita di Tommaso, che continuamente si sente deridere alle spalle e che fa paura alla gente, quando lo incontra per strada. 
Ma le cose sembrano cambiare per il protagonista, nel momento in cui conosce Sally. Sua nuova compagna di banco e con un passato peggiore del suo, anche lei è isolata, non ha amici e tutti la giudicano alle spalle, ridendo di lei e adesso, di loro insieme. Ma insieme si possono affrontare tante cose, con molta più forza e determinazione. 
Sally è il personaggio che maggiormente ho apprezzato, per il suo coraggio e per la sua voglia di vivere, nonostante la bruttezza dell’umanità che la circonda. Credo sia il personaggio meglio caratterizzato, anche più dello stesso protagonista.
Nonostante tutta questa storia drammatica però, come vi dicevo, alla fine non mi è rimasto nulla. Solo nella parte finale si vedrà più azione e ho provato adrenalina, fino ad arrivare ad un finale sicuramente inaspettato. Per il resto invece nessuna forte emozione, è stata una lettura piatta. 
Mi dispiace molto non essere entrata in sintonia con questo libro, perché i presupposti erano buoni e mi ispirava molto. Ma credo che l’autore non sia riuscito a sviluppare bene la trama. 


VOTO






4 commenti:

  1. Grazie, cara Christy, per questa recensione profonda e sincera. "Brucio" è tra le mie prossime letture, avevo alte aspettative per questo romanzo che vedo un po' ovunque. Leggendo il tuo pensiero affronterò la lettura con una predisposizione d'animo diversa e vedremo cosa succederà. In bocca al lupo per il tuo esame :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono curiosa di conoscere il tuo parere, quindi aspetterò la tua recensione :D buona lettura!

      Elimina
  2. Allora, premetto dicendo che non ho letto la recensione per intero perché sono facilmente influenzabile e sto leggendo il libro proprio in questo momento ahahahha
    Mi dispiace che alla fin fine non ti sia piaciuto tantissimo e che non ti abbia dato nessuna emozione. Io sono ancora ll'inizio, quindi non posso sbilanciarmi ancora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai veloce, sono curiosa di sapere cosa ne pensi! Aspetterò con ansia la tua recensione e poi torna a leggere questa per confrontarla xD

      Elimina



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...