martedì 1 aprile 2014

Recensione: Wintergirls - Così leggere da bucare le nuvole

Buon pomeriggio carissimi lettori. Tempo fa ho letto questo libro, ma solo ora - sono sempre in ritardo- riesco a scrivere la recensione e quindi eccovela...
Si tratta del libro pubblicato dalla Giunti tempo fa, l'anno scorso lo comprai nella nuova versione economica della casa editrice, è un libro di Laurie Halse Anderson.

WINTERGIRLS

AUTORE: Laurie H. Anderson
EDITORE: Giunti
PAGINE: 336
PREZZO: 6,90

Lia e Cassie sono amiche fin dall'infanzia, ragazze congelate nei loro fragili corpi, in competizione in un'assurda gara mortale a chi tra loro sarà più magra. Lia conta maniacalmente le calorie di tutto ciò che mangia e, se eccede nel cibo, ricorre ai lassativi. Si sfinisce di ginnastica per bruciare i grassi e si riempie d'acqua per ingannare la bilancia quando i suoi genitori la pesano.
Nel suo romanzo più toccante e poetico, l'autrice bestseller L.H. Anderson esplora l'impressionante discesa di una ragazza nel vortice dell'anoressia.



Wintergirls è un libro molto toccante, che tratta di una tematica molto delicata che riguarda tantissime persone, ma soprattutto ragazze molto giovani.
L'autrice in questo libro, attraverso la storia di due amiche Lia e Cassie, ci presenta un mondo sconosciuto agli occhi di molti, ma che esiste davvero e dal quale è difficile uscire. Le protagoniste sono due amiche inseparabili che condividono i momenti più belli della loro vita, ma soprattutto condividono anche un problema che le sta divorando dall'interno, che le sta uccidendo piano piano. Entrambe, sono ossessionate dal peso, dai chili di troppo e da tutto quello che mangiano, il problema è che loro sono già troppo magre. Le due ragazze sono in continua competizione tra di loro, vincerà chi dimagrisce prima. Ci sono tante tappe da superare: 60 – 55 – 50 Kg e così via... si sentono intrappolate dentro un corpo che non accettano, si sentono ragazze di ghiaccio.
Ma già dall'inizio del libro si capisce che qualcosa è andato storto, non voglio rovinarvi la lettura quindi non vi svelo nulla.
Al centro della storia: l'anoressia, tutto ruota intorno ad essa. I pensieri delle protagoniste, gli ostacoli, soprattutto mentali, che gli troncano ogni contatto con il cibo, sono al centro delle loro vite. Nonostante ci siano genitori che fanno finta di volerle aiutare, in realtà sono sole, nessuno capisce quello che provano. Sole a combattere contro un nemico che ormai non si può più sconfiggere, perché anche se il tuo stomaco brontola, c'è sempre la bilancia che ti guarda con sospetto.
Un problema molto sentito nel mondo giovanile, anche se spesso non ce ne accorgiamo. Laurie Halse Anderson, la scrittrice, è riuscita a mettere in luce anche le ombre più oscure di questo problema, si è documentata parecchio per poterne parlare. Tratta di un argomento molto difficile e vuole mostrare al lettore, che non è così facile come si crede, dire BASTA!
Una storia cruda, che arriva dritta al cuore di chi legge, il quale tifa per la protagonista Lia, affinché riesca ad uscirne fuori.
L'autrice usa un linguaggio molto semplice, forse anche per poter in un certo modo riuscire a farsi sentire
anche da coloro che hanno questo problema e che si chiudono ancora di più in se stessi. Ma anche per quei genitori, che non dedicano molto tempo ai figli, che non si chiedono se vada tutto bene e che preferiscono chiudere gli occhi piuttosto di accettare una così grande.
Consiglio questo libro a tutti coloro che vogliono saperne di più, però leggetelo soltanto se ve la sentite. Perché come potete ben capire, non si tratta di una lettura molto facile.  


VOTO: 


Qualcuno di voi lo ha letto? Vi è piaciuto?

8 commenti:

  1. Ci tengo a commentare questo libro *-*
    SPOILER per chi non lo ha letto.
    Allora, inizio col dire che ho letto questo libro grazie a Rowan di Ombre Angeliche, dato che l'ho vinto ad un suo giveaway (un giveaway per merito diciamo) e appena mi è arrivato a casa, l'ho iniziato a leggere.
    Hai fatto benissimo a non rivelare troppo della trama, anche perché il "rapporto" tra Cassie e Lia è tutto da scoprire. Ci sono parti che mettono i brividi, specialmente quando Lia sta in quell'hotel (è un hotel?) da sola, vede una luce accesa in una stanza e trova Cassie seduta sul letto: da brividi!
    Quando alla fine ho letto quel "mi sto scongelando"... è stato veramente emozionante tanto che stavo quasi per piangere.
    Questo è un vero Young Adult bello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione. Io avevo letto la recensione di Rowan, so che piace tantissimo anche a lei, quindi diciamo che mi sono affidata anche io al suo giudizio!! :D

      Elimina
  2. Ce l'ho a casa e devo leggerlo al più presto ^-^ c'è stato un periodo in cui non me la sentivo di leggerlo ma poi è passato e ora sono...pronta ^^ l'anoressia è un problema che mi spaventa molto e che non capisco fino in fondo :/ un libro che ne parli ga soltanto bene :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo che lo avrai letto saprai molto di più su questo problema, soprattutto perché è così difficile guarire!

      Elimina
  3. è il prossimo libro che leggerò penso! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :D Buona lettura allora! Facci sapere se ti piace!

      Elimina
  4. Devo dire che mi ispira e ce l'ho in wl già da un sacco di tempo. Devo decidermi a prenderlo!
    ps.: a quando la rece di 'Misery'? *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La recensione di Misery sarà la prossima!!! :D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...