lunedì 3 aprile 2017

Recensione: Non dirmi bugie

Cari lettori bentornati ^^ oggi vi lascio una recensione fresca fresca, appena "sfornata". 
La Newton Compton fa ancora centro, con questo splendido thriller dalla trama forte e sconvolgente. Non dirmi bugie di Rena Olsen è il libro perfetto per gli amanti del genere, in cui la protagonista è al tempo stesso vittima e colpevole. 

NON DIRMI BUGIE
Newton Compton | 336 pp. | €9,90
Clara sta spazzolando i capelli a una delle figlie, quando alcuni uomini armati fanno irruzione in casa e arrestano Glen, suo marito. L’ultima cosa che lui le urla, prima di essere portato via, è di non dire niente, e lei ubbidisce. Del resto, la rigida educazione che ha ricevuto da ragazzina, e che l’ha resa poi una giovane donna dalle maniere perfette, l’ha abituata a fare ciò che va fatto. Sempre. Ma la situazione precipita rapidamente e lei si ritrova rinchiusa, interrogata da uomini e donne che la chiamano con un altro nome, Diana, e che accusano il marito di aver commesso crimini atroci. Clara ripercorre così il suo passato, cercando la chiave per comprendere ciò che le sta succedendo. E a poco a poco il passato inizia a stridere con il presente e Clara è costretta a mettere in dubbio la realtà che ha sempre dato per scontata: dovrà ricorrere a tutte le sue forze per aprire gli occhi sul presente e affrontare il futuro, se per lei un futuro c’è ancora…

Non dirmi bugie è il classico thriller che sa conquistare il lettore e tenerlo con il fiato sospeso fino alla fine. Se c’è una cosa che ho apprezzato di questo libro, è proprio la sua capacità di ammaliare e incuriosire pagina dopo pagina, che mi ha portata a divorare il romanzo in pochi giorni. 
La trama, abbastanza chiara, ci mette di fronte alla verità presentandoci Clara, la protagonista di questo libro. Una donna educata, rigida così come sempre le hanno insegnato ad essere. Lei ha un ruolo importante nella sua famiglia, quello di accudire e istruire le giovani ragazze che arrivano nella loro casa e che poi saranno vendute ai migliori acquirenti. Ma per Clara questa è la normalità, è sempre stato così e non pensa che ciò potrebbe essere sbagliato. Lei ama suo marito e ama ogni
ragazza che vede crescere, come se fossero le sue figlie. Nel momento in cui però la polizia fa irruzione nella loro splendida casa e iniziano gli interrogatori, qualcosa sembra cambiare. Perché anche se il marito le ha ordinato di non dire nulla, per il loro bene e per il loro amore, sembra che quella che fino a poco tempo fa era la sua vita sia sempre stata una finzione.
Alternando nei capitoli presente e passato, Rena Olsen dipinge una storia inquietante, fatta di bugie, amore e devozione. Analizzando la mente di Clara si percepisce quanto sia stata plagiata, insegnandole un solo modo di vedere la vita. Non si può che provare compassione per lei, per la cattiveria con cui è stata cresciuta. 

La lettura scorre molto velocemente, con un ritmo incalzante che mantiene alta l’attenzione del lettore. Personalmente non ho apprezzato molto i capitoli in cui viene descritto il passato di Clara. Innanzitutto perché mi sono sembrati alquanto noiosi, rispetto a quelli del presente, e anzi penso che distogliessero troppo l’attenzione dal filo principale della storia. Inoltre, il passato viene descritto con vari salti temporali senza rispettare un ordine. Se questo da una parte ci consente di farci un’idea più chiara di come si sia evoluta la mente di Clara, dall’altra fanno disperdere il lettore.
Questa è l’unica nota negativa che ho trovato nel romanzo, che per il resto mi ha conquistata. La mente di Clara riesce ad ammaliare, portando il lettore a perdersi nel labirinto delle sue sensazioni, tra paura, amore e, alla fine, consapevolezza di quella che sarebbe stata la sua vita se tutto ciò non fosse successo. 
Non dirmi bugie è un romanzo a volte crudo, che porta in primo piano brutti temi come quello della tratta di essere umani e della prostituzione minorile. 
Niente colpi di scena, ma tanta suspense, sperando che la protagonista possa comprendere che c’è differenza tra bene e male e che essere picchiati dal proprio marito, non è amore. 
Tutto questo caratterizza Non dirmi bugie, un libro assolutamente consigliato e che saprà lasciarvi diverse emozioni alla fine. 


VOTO:


2 commenti:

  1. Recensione perfettamente in linea con il mio giudizio su questo bel thriller. Spero di leggere presto altri lavori della stessa autrice :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io, speriamo :) grazie per essere passata!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...