giovedì 11 febbraio 2016

Lettori e scrittori ai tempi dei social

Con il progredire della tecnologia e l'avanzare incessabile dei tempi, anche l'ambito della letteratura ha conosciuto un cambiamento radicale assumendo un volto tecnologico e social, più facile da gestire e con una serie di vantaggi sia dal punto di vista degli scrittori e editori che dei lettori, nonostante manchi ai più nostalgici il classico incontro in libreria o i club letterari in compagnia di un buon the. La nascita di Internet ha segnato di certo un momento di svolta nella storia, quasi alla stregua della scoperta del fuoco o della ruota, un ulteriore passo avanti nell'evoluzione dell'uomo. E, per quel che ci riguarda, della letteratura. Nuovi social, forum, librerie online, spazi in cui postare le proprie recensioni, blog, anteprime e chat di confronto tra scrittori e lettori. Di certo il divario tra queste due ultime personalità si è largamente accorciato rendendo disponibile un confronto diretto, una discussione costruttiva, una comunicazione reale con lo scrittore che non rimane un essere misterioso e inarrivabile, ma diviene quasi un amico. Contemporaneamente ognuno può facilmente ricercare un libro, leggere le opinioni altrui, decidere di scrivere la propria o meno, chiedere opinioni e consigli; ognuno può scrivere e far conoscere le proprie storie in maniera facile e spedita pubblicizzando il proprio libro con diversi mezzi e non solo in libreria. Quali sono gli spazi principali per gli scrittori e i lettori della nuova generazione?

Wattpad
Wattpad è una piattaforma online che permette a chiunque di pubblicare online le proprie storie e di ricevere commenti e feedback da migliaia di utenti sconosciuti e quindi oggettivi nei loro pareri e consigli. Lo scrittore esordiente ha a disposizione una carta in più da giocare: invece di avere soltanto la possibilità di inviare un manoscritto alla casa editrice e di attendere con fremito una risposta, positiva o negativa che sia, adesso può condividere le proprie storie gratuitamente creandosi una cerchia di lettori affezionati e possibilmente una vetrina più ampia anche per possibili editor o case editrici. Più di 80 milioni di storie già pubblicate, milioni di utenti e oltre 50 lingue utilizzate.

Goodreads
Goodreads è un social network dedicato ai libri: gli utenti, dopo la registrazione gratuita, possono aggiungere ai loro profili libri letti o da leggere, condividendo recensioni, commenti, votazioni, dati sull'acquisto e sulla lettura, suggerimenti con altri utenti, creare gruppi e partecipare a discussioni. Tra le funzionalità di Goodreads vi è la possibilità di dare un voto a un libro, espresso con una scala da 1 a 5, e di aggiungere al voto una recensione scritta. Il sito inoltre consente agli utenti di creare i propri "scaffali" (shelves) con cui catalogare i propri libri. È inoltre presente un'applicazione facebook, già disponibile nel nuovo market, che consente di condividere come aggiornamenti di stato, le recensioni e i progressi sulle proprie letture.

Anobii
aNobii è un social network dedicato ai libri. Gli utenti iscritti possono mettere in linea la propria libreria attraverso i codici ISBN o un motore di ricerca interno, condividendo recensioni, commenti, votazioni, dati sull'acquisto e sulla lettura, lista dei desideri e suggerimenti con altri utenti, direttamente o attraverso gruppi. Tale rete permette anche lo scambio e la vendita di libri tra utenti. aNobii consente la visualizzazione delle librerie degli altri utenti ed esegue in automatico un calcolo di compatibilità con la propria espresso in percentuale. Questa funzione consente di individuare le librerie simili alle proprie e di tenere d'occhio quelle più affini ai propri gusti per scoprire nuovi libri e nuovi autori. Inoltre aNobii consente di estrapolare dati sulla propria libreria, come il numero di pagine lette in un determinato anno, il numero di altri utenti che l'hanno visitata, gli utenti che grazie a quella libreria hanno scoperto nuovi libri. I libri vengono inseriti nella propria libreria attraverso il codice ISBN, titolo del volume, editore o autore. La modifica delle copertine dei libri o qualsiasi altro dato può essere richiesta dagli utenti qualora non fossero presenti.

Meetale
Piattaforma che permette agli autori di pubblicare gratuitamente le loro storie e venderle on line. Gli iscritti alla community hanno la possibilità di confrontarsi, commentare i lavori proposti e creare interessanti reti professionali. I lettori, attraverso la categoria Pubblicazione, accedono agevolmente ai testi, senza alcuna registrazione. Per ciascun autore, classificato in ordine alfabetico, è possibile sapere quante opere ha pubblicato.

Bookcountry 
Social network, completamente gratuito, dove scrittori e lettori si confrontano sui testi condivisi nella community. Lo scopo è aiutare i neo scrittori a costruirsi una reputazione e un pubblico di lettori. Una volta attivato l’account, l’utente costruisce il suo profilo inserendo il suo ideale di scrittura e lettura citando cinque autori e cinque libri preferiti e aggiungendo, eventualmente, link a pagine personali e profili web. Dalla homepage ricca di libri e discussioni interessanti è possibile creare la propria rete di contatti, grazie alla quale lo scrittore ha la possibilità di monitorare i suoi lettori visualizzando le connessioni reciproche e i libri condivisi. Non c’è possibilità di scambiarsi messaggi diretti ma ci si può confrontare sul forum diviso in sezioni (Talk, Strumenti e Risorse, The Business of Writing, Happenings, Industry). Per tutelare il copyright i racconti pubblicati sono fruibili solo on line. Interessante è la sezione Industry dove intervengono professionisti del settore per illustrare ai neoscrittori le dinamiche del mondo editoriale.

 Quali di queste piattaforme conoscete/usate?
Che ne pensate?


12 commenti:

  1. Se volete seguitemi su wattapad ,sono federicoweah e sto scrivendo una ff su Fedez.La trovate qui https://www.wattpad.com/myworks/57137290-unica-al-mondo-fedez-ff

    RispondiElimina
  2. Ciao, io ho ripreso da poco Wattpad e uso Goodreads da qualche mese.
    Gli altri siti non li conosco/non li frequento, ma complimenti per il post, molto interessante! ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wattpad per me è stata una scoperta recente! Io avevo molto molto tempo fa Anobii ma l'ho abbandonato!

      Elimina
  3. Goodreads! Ad Anobii non ci stavo dietro :3 Post davvero ben fatto! Complimenti!

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. Io l'ho abbandonato, sinceramente mi è passatala voglia xD

      Elimina
  5. Che post interessante! :) Gli ultimi due che hai nominato non li conoscevo, ma credo che presto mi informerò meglio :) Mentre tra gli altri quello che uso più spesso è Goodreads, anche se non schifo neanche gli altri due :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quasi quasi faccio un pensierino su Goodreads!

      Elimina
  6. Nemmeno io conoscevo gli ultimi due, ma in aggiunta ti segnalo il social "Penne Matte"!
    Sono iscritta su goodreads e aNobii, mentre qualcosa ancora mi trattiene dal provare Wattpad... Non mi convince, specie da quando ho sentito dire che sono stati inseriti dei libri editi, e solo a seguito di varie segnalazioni li hanno rimossi. Non mi piace che non ci sia un controllo/moderazione :P

    RispondiElimina
  7. Nemmeno io conoscevo gli ultimi due, ma in aggiunta ti segnalo il social "Penne Matte"!
    Sono iscritta su goodreads e aNobii, mentre qualcosa ancora mi trattiene dal provare Wattpad... Non mi convince, specie da quando ho sentito dire che sono stati inseriti dei libri editi, e solo a seguito di varie segnalazioni li hanno rimossi. Non mi piace che non ci sia un controllo/moderazione :P

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...