mercoledì 3 dicembre 2014

Recensione: I guardiani della storia

Buon pomeriggio a tutti voi cari lettori ^^ oggi finalmente ho fatto l'ultima prova in itinere in università e quindi fino a Gennaio sarò libera e potrò dedicarmi al blog. Così ho deciso di iniziare subitissimo con una nuova recensione. Recensione che volevo farvi leggere da tanto, visto che ho amato il libro in questione e anche il seguito, che ho letto subito dopo. Ne approfitto pure per ringraziare la Giunti che mi ha dato la possibilità di leggere e quindi di innamorarmi di questo libro!
I GUARDIANI DELLA STORIA

AUTORE: Elisabetta Cametti
EDITORE: Giunti
PAGINE: 640
PREZZO: 14,90

È bionda, combattiva, porta spesso tacchi alti, dorme quattro ore per notte e adora gli animali, soprattutto il suo bellissimo gatto nero, l’unico a dividere con lei l’appartamento londinese.
È Katherine Sinclaire, direttore generale della 9Sense Publishing, una delle più potenti case editrici mondiali. Ancora per poco però, perché quell’impero sta per crollare.
Convocata d’urgenza da Bruce Aron, l’amministratore delegato, Katherine si trova di fronte a una scena raccapricciante: Bruce si è sparato un colpo in testa. E prima di morire le ha lasciato una chiavetta usb con scritto “Fighter”, il nome con cui amava chiamarla.
È il primo di una serie di indizi sempre più inquietanti che da Londra condurranno Katherine al lago di Bolsena, in uno dei siti archeologici più misteriosi della storia. Accompagnata dall’enigmatico Jethro Blake, Katherine si ritroverà nelle viscere della Terra, al centro di un cerimoniale oscuro appartenuto a una delle civiltà più affascinanti mai esistite: gli etruschi.
Ma che cosa lega la Sense Publishing a quel sito inesplorato?
Qual era il segreto di Bruce? E quale terribile sacrificio sta per essere compiuto?




"Era nelle viscere della Terra, in una stanza segreta scavata millenni prima. Stava inseguendo una verità che forse non avrebbe mai scoperto, accompagnata da un assassino sanguinario. L’istinto, il senso innato della giustizia, lo spirito di sopravvivenza si mescolavano nelle sue vene e la guidavano come una mano invisibile."
Quella raccontata ne I guardiani della storia è una storia che mescola il genere thriller con il mistery, una storia ricca di colpi di scena, che lascia il lettore con il fiato sospeso pagina dopo pagina.
Andando avanti con la storia ero sempre più curiosa di conoscere la verità, ciò mi ha portato a finire il libro in poco tempo, senza rendermene conto.

Katherine Sinclaire è una donna in carriera, lavora per la casa editrice 9Sense Publishing e nonostante il suo alto grado all'interno dell'azienda è una persona onesta e generosa, sa cosa vuol dire avere dei principi nella vita. Ma la normalità di Katherine viene scombussolata quando il suo capo, ma soprattutto il suo grande amico Bruce, si suicida.
Bruce prima di farla finita lascia però degli indizi per la protagonista, affinché lei possa comprendere le motivazioni del suo gesto.
Katherine è trascinata in un vortice che ha origini antichissime, conoscerà la vera storia degli Etruschi e quali erano i segreti da essi custoditi.
La vera avventura inizia quando la protagonista arriva in Italia, precisamente sull'isola Bisentina. Qui
dovrà risolvere diversi enigmi per arrivare alla verità, ma ciò comporterà delle perdite e delle grandi sofferenze.
Nella storia non mancheranno i sentimenti, ma questi saranno messi in secondo piano, per la fortuna di molti maschietti, non ci sono assolutamente scene troppo zuccherose.

Il personaggio di Katherine mi è piaciuto parecchio, a differenza della maggior parte dei thriller, qui l'eroina non è una poliziotta o detective o qualsiasi altro lavoro ad essi annessi, ma è semplicemente la direttrice di una grande casa editrice, ma nonostante ciò e nonostante le paure, riesce ad essere coraggiosa. Viene descritta in modo molto realistico, qualsiasi donna può immedesimarsi nella protagonista.

Questo libro è stato in grado di farmi avere paura e di trascinarmi nei tunnel sotterranei dove si svolge una gran parte della storia. Soprattutto un capitolo mi ha fatto raggelare il sangue, vi dico soltanto che c'è un gatto... poi dovrete essere voi a leggerlo, ma vi assicuro che ho provato terrore puro!

Un libro da leggere tutto d'un fiato, come avrete capito. Consigliato a tutti gli amanti dei thriller, ma anche a chi si vuole avvicinare al genere. Come dicevo all'inizio, vi sono anche elementi del mistery, come scene fantastiche ricche di fantasia.
Un mix secondo me ben riuscito, tanto da farmi leggere subito il secondo libro. Ho amato entrambi i libri tantissimo e spero che anche voi vi immergiate nelle pagine di questi fantastici libri.



VOTO:


IL SECONDO LIBRO: (Presto scriverò la recensione anche di questo) 
È passato un anno dalla tragica conclusione dell’intrigo archeologico in cui Katherine Sinclaire ha rischiato di perdere la vita. L’ incubo al quale sperava di essere sfuggita torna ad assillarla per mano di un nemico insospettabile. Durante la presentazione del suo primo romanzo, un uomo si spara di fronte a lei dopo averle lanciato un anello antico con incisi due nomi. Tormentata da una catena di omicidi e da cinque libri enigmatici, Katherine sarà di nuovo risucchiata in una caccia al tesoro sanguinaria che la metterà sulle tracce di Angelica, una donna misteriosa vissuta nel Medioevo. Seguendo i dipinti che la ritraggono, Katherine finirà nei cunicoli sotterranei battuti dagli eretici in fuga, e creati da uno stratega per proteggere uno dei più straordinari segreti della storia.
In un tumultuoso viaggio dalla Bretagna, la terra delle maree, ai nascondigli prealpini di Fra Dolcino, Katherine capirà di essere legata ad Angelica da un filo invisibile ma fortissimo… più forte del destino che sta per guidarla verso una scelta da cui non c’è ritorno.





2 commenti:

  1. Non devo lasciarmelo sfuggire allora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì se hai la possibilità, leggilo! Io ho preso l'edizione tascabile della Giunti che costa davvero poco!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...