venerdì 13 ottobre 2017

Recensione: Ogni istante di me e di te

Buongiorno cari lettori, oggi finalmente ho l'ultimo giorno di lezione della settimana. Questa è stata una settimana devastante visto che hanno ben deciso di mettere lezioni nel pomeriggio >.< quindi non vedo l'ora sia domani e che possa riposare per bene!
Comunque oggi volevo lasciarvi la recensione del libro Ogni istante di me e di te di Alex Capus (Garzanti editori), che ho letto dopo tanto tempo grazie alla challenge del blog Diario di un sogno, il cui primo obiettivo era proprio quello di leggere un libro Garzanti. Quindi direi missione compiuta!


OGNI ISTANTE DI ME E DI TE
Garzanti | 249 pp. | €16,40
Normandia, 1918. Léon e Louise amano pedalare controvento verso l'oceano. Verso quel piccolo antro tra gli scogli sferzati dalle correnti, il loro rifugio, il loro nido. Lì, di fronte alla vastità dell'orizzonte, tutto è possibile. È possibile amarsi, con la spensieratezza e l'intensità dei loro sedici anni. È possibile immaginare un futuro insieme, lontano dalla guerra, dalle detonazioni, dalla morte. E sancire la loro unione con un giuramento: «Ora e per sempre». Ma per quanto si illudano di tenerla lontana, la guerra è vicina, fin troppo vicina a loro. Sulla strada del ritorno un bomba li divide. Léon la crede morta e anche Louise lo crede di lui. Eppure l'eco di quel giuramento fatto tra le onde è destinata a durare ancora a lungo. Dieci anni dopo, a Parigi, Léon si è rifatto una vita. Ma una sera tutto cambia: il metrò è affollato eppure, nell'istante in cui i due vagoni si sfiorano, Léon la vede, in piedi vicino alla porta. Gli stessi occhi verdi, le lentiggini e i folti capelli scuri, l'immancabile sigaretta, come allora. Ne è sicuro: quella è la sua Louise. A separarli solo un metro d'aria e due finestrini. E due vite che hanno ormai preso direzioni diverse: lui ha moglie e famiglia, e lei ha scelto di stare da sola, fiera della propria indipendenza. Ma non importa. Anche se il futuro è pronto a dividerli di nuovo, ci sarà sempre un momento, un giorno, un istante in cui si rincontreranno. Perché quel giuramento non ha mai smesso di vivere. E anche se tutto è ancora impossibile, è destinato a durare per sempre. Un esordio incantevole che ha fatto innamorare lettori e librai, rimanendo per mesi nella classifica dei più venduti grazie al passaparola. Sullo sfondo di un'epoca tormentata Alex Capus mette in scena il miracolo di un amore puro e romantico, ritraendo con pennellate delicate una delle coppie di innamorati più convincenti e originali di tutta la letteratura. Ogni istante di me e di te racconta la storia di un destino straordinario, dimostrando la forza eterna che solo una passione grande e impossibile può custodire.



Nella buia chiesa di Notre Dame, a Parigi, è tutto pronto per il funerale di Léon Le Gall. Intorno a lui è riunita tutta la famiglia seduta composta in attesa che arrivi il prete. La stasi con cui inizia la storia viene però interrotta dall’entrata in chiesa di un’anziana donna, che senza guardare nessuno e accompagnata dal ticchettio delle sue scarpe si avvicina al corpo del defunto per lasciare accanto il campanello di una bicicletta. Questa introduzione tanto significativa serve volutamente all’autore per presentarci subito Léon, protagonista del libro, e la sua famiglia, riunita il giorno del suo funerale. In special modo conosceremo il nipote di Léon, voce narrante dell’intera storia e che ci accompagnerà lungo il corso della lettura.
Ogni istante di me e di te difatti è un lungo flashback, tutta la storia ci viene descritta come un vecchio ricordo. Ricordo che affiora nella mente del nipote dopo la vista di quella signora, che sicuramente sarà Louise, la donna da sempre amata dal nonno. Torniamo così indietro nel tempo, nel lontano 1918 in cui il giovane Léon è in viaggio con la sua fedele bicicletta, alla ricerca di un lavoro lontano da casa che lo porterà a conoscere Louise. Sarà facile per i due innamorarsi e cercare la felicità al mare, non curanti dell’avvicinarsi della guerra. 
Noi lettori, spettatori dell’intera storia, non possiamo far altro che continuare a leggere, pagina dopo pagina, estasiati dallo stile elegante di Alex Capus. Impareremo a conoscere Louise e Léon e insieme a loro trascorreremo gli anni delle due guerre con la paura che esse portano con sé, ma allo stesso tempo con la spensieratezza data dall’amore e dalla speranza in un futuro sempre insieme. 
Paura, tristezza e amore, queste forse sono le tre principali emozioni che permeano Ogni istante di me e di te e che arrivano al lettore forti e chiare. I due protagonisti incarnano l’amore vero e puro, quello che noi tutti ricerchiamo, nonostante la distanza e l’assenza fisica. Durante la lettura la speranza in un ricongiungimento sarà sempre viva ed è questa che spinge il lettore a continuare a sfogliare le pagine. 
Sarà impossibile leggere Ogni istante di me e di te senza emozionarsi, la nostalgia è una costante nella storia, che accompagnerà per tutta la vita i due protagonisti e che aleggia nel corso della lettura. 
Ho amato Léon e tutta la sua famiglia, strambi, allegri e in perenne ricerca di oggetti trovati per strada da poter portare a casa, a cui provare a dare una seconda vita. Ognuno di loro, seppur ci viene descritto ben poco, ha un tratto distintivo che lo differenzia dagli altri, senza però mai perdere quelle caratteristiche che lo rendono un vero Le Gall.
Alex Capus ha una grande abilità narrativa che gli permette di arrivare dritto al cuore dei suoi lettori, scrivendo una storia delicata ma d’impatto. Con uno stile classico e, come dicevo, estremamente elegante riesce a catturare l’attenzione di chi legge, quasi come se avessimo tra le mani un piccolo gioiello che vorremmo continuamente guardare e osservare da ogni angolazione.





2 commenti:

  1. Sembra proprio toccante! Forse lo leggerò più avanti ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì abbastanza :D spero ti piaccia!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...